Guida : Cambiare indirizzo IP e paese di provenienza con TOR

Con questa guida, vedremo come cambiare il nostro indirizzo IP che ci identifica univocamente su internet e, al contempo, modificare la nostra nazione di provenienza, con una a scelta.

Le motivazioni che ci possono portare a far credere di provenire da un paese diverso dall’Italia, possono essere molteplici: a partire dalla privacy a finire con la possibilità di accedere a servizi / siti web non disponibili direttamente in Italia. Questa è una guida di utilizzo generale, a cui spesso faremo riferimento in futuro, per cambiare il nostro IP e scegliere un paese di provenienza.

Per realizzare lo scopo, useremo Tor, famoso sistema di comunicazione anonima su internet.

Tor protegge gli utenti dall’analisi del traffico attraverso una rete di onion router (detti anche relay), gestiti da volontari, che permettono il traffico anonimo in uscita e la realizzazione di servizi anonimi nascosti [...] Lo scopo di Tor è quello di rendere difficile l’analisi del traffico e proteggere così la privacy, la riservatezza delle comunicazioni, l’accessibilità dei servizi. Il funzionamento della rete Tor è concettualmente semplice: i dati che appartengono ad una qualsiasi comunicazione non transitano direttamente dal client al server, ma passano attraverso i server Tor che agiscono da router costruendo un circuito virtuale crittografato a strati.

Non ci soffermeremo sui dettagli del funzionamento di Tor e delle estensioni disponibili, ma useremo il minimo indispensabile per cambiare IP e paese. Se siete interessati a saperne di più, collegatevi al sito ufficiale TorProject.org oppure leggete la descrizione del funzionamento.

Sezioni del Tutorial

  1. Download
  2. Installazione Tor
  3. Cambiare nazione di provenienza
  4. Configurazione di sistema per usare Tor come proxy
  5. Controllare se Tor è attivo

1 – Download

 

Per le versioni sempre aggiornate, Beta o per Linux, visitate la pagina ufficiale TorProject Download.

2 – Installazione Tor

Per l’installazione essenzialmente abbiamo bisogno di Tor, Vidalia e Polipo (il pacchetto che avete scaricato li contiene tutti). Separiamo la procedura di installazione di Windows e MacOS.

  • Windows

Avviate l’installer .exe e togliete la spunta su Tor Button che è specifico solo per Firefox mentre noi andremo ad usare un metodo più generale.

Windows installer

  • MacOS

Montate il file .dmg e trascinate Vidalia nella cartelle delle Applicazioni, come fate normalmente.

Vidalia Bundle 0.2.12

Ora avete tutti gli strumenti necessari.

3 – Cambiare nazione di provenienza

Tor vi assegna casualmente un IP con cui iniziare a navigare in maniera anonima. Per cambiare nazione di provenienza dell’indirizzo assegnato, dobbiamo scegliere quali nodi della rete Tor “agganciare”.

La procedura è la stessa per Windows e MacOS.

Avviate Vidalia e cliccate su View The Network (Mostra la Rete):

mostra rete tor

Cliccate sul punto indicato nell’immagine per ordinare i nodi per raggruppare e ordinare i nodi per nazione:

In base alla bandiera, selezionate un insieme di nodi (trascinando il puntatore del mouse sulla lista) per scegliere la nazione di cui ottenere un indirizzo IP (per esempio USA);

seleziona nazione

Cliccate con il tasto destro del mouse; nel menu contestuale scegliete Copy -> Fingerprint (Copia -> Fingerprint):

fingerprint

Chiudete la finestra, tornate al pannello di controllo di Vidalia. Selezionate Settings (Impostazioni) :

pannello di controllo vidalia

Cliccate sulla scheda Advanced (Avanzato):

advanced vidalia

Scegliete Edit Current torrc:

edit torrc

Aggiungete a quel file (se non sono già presenti) le righe:

StrictExitNodes 1
ExitNodes

Editing torrc

Cliccate con il tasto sinistro accanto alla scritta ExitNodes, per aggiungere la lista di nodi e cliccate sul bottone Paste:

paste nodes

Cliccate sul bottone OK, fermate Tor e fatelo ripartire, sempre dal pannello di controllo Vidalia.

A questo punto, dovreste avere un indirizzo appartenente alla nazione che avete scelto.

4 – Configurazione di sistema per usare Tor come proxy

Adesso dobbiamo far in modo di usare il proxy server locale sul nostro sistema. Tenete Vidalia configurato come sopra e avviato. Distinguiamo fra Windows e MacOS.

  • Windows

Aprite il Pannello di Controllo di Windows, selezionate Rete e Internet (oppure direttamente Opzioni Internet se siete su Windows XP) e poi Opzioni Internet. Scegliete la scheda Connessioni e cliccate su Impostazioni LAN.

pannello di controllo windowsMettete la spunta alle opzioni come nell’immagine che segue e inserite come Indirizzo e Porta:

127.0.0.1
8118

proxy tor

Ora abbiamo finito. Leggete la sezione “Controllare se Tor è attivo” per verificare che tutto sia stato fatto in maniera corretta.

  • MacOS

Aprite Preferenze di Sistema e selezionate Network. Scegliete l’interfaccia di rete che state usando per la connessione ad Internet e cliccate su Avanzate.

NetworkScegliete la scheda Proxy:

scheda proxy

Mettete la spunta a Proxy web, Proxy web sicuro, Proxy FTP e Proxy SOCKS e ad ognuno aggiungete come Server proxy e Porta:

127.0.0.1
8118

proxy web macos

Leggete la sezione “Controllare se Tor è attivo” per verificare che tutto sia stato fatto in maniera corretta.

5 – Controllare se Tor è attivo

Ora che abbiamo configurato tutto, verifichiamo se Tor funziona correttamente.

Apriamo https://check.torproject.org/ con il nostro browser preferito. Se tutto è andato a buon fine, il caricamento della pagina termina con questa schermata:

Are you using Tor?

Ora potete usare Tor per navigare in maniera anonima e per cambiare la vostra nazione di provenienza (agli occhi dei Server / Servizi che la controllano) e potete superare filtri e blocchi inseriti per l’Italia.

Il metodo spiegato nell’articolo ha valenza generale e funziona con tutte le connessioni che partono dal vostro computer.

Esistono molte estensioni che facilitano l’uso di Tor e molti client possono essere direttamente configurati per Tor anziché con la connessione tradizionale. Controllate le impostazioni del programma che utilizzate e inserite sempre come server proxy 127.0.0.1 e porta 8118.

Se ti è piaciuto l’articolo Offrimi un caffè cliccando sulla tazzina :)





36 SCRIVI COMMENTO
Questi articoli potrebbero interessarti:
  • mass

    Ciao, gran bell’atricolo, utile davvero! Solo che anche a me NON mostra le BANDIERE nella lista dei nodi…
    Non so cosa fare, l’articolo non ne parla. .. GRAZIE 1000

  • Andrea

    Anche a me risulta errore nella Linea 1 e purtroppo non risolve nemmeno coi suggerimenti del buon Nano

    • Andrea

      Risolto cancellando le prime due righe che iniziano con #

  • Rospo

    Quando schiaccio “ok” mi dice che c’e un errore alla linea 1. Come mai?

    • Nano

      Per modificare il file:
      Elimina le linee commentate con #
      Oppure seleziona le righe di testo che hai aggiunto e metti la spunta su -Applica solo ai selezionati.
      Il mio problema invece è che impostando il proxy sulla porta 8118 il browser non naviga e dice che ci sono problem icon il proxy…

  • Bonnie123

    Ciao! Ho letto questo articolo e mi e` sembrato molto interessante. Ho provato a metterlo in pratica, ma purtroppo quando cambio le impostazioni LAN non mi fa piu` caricare nessuna pagina internet dandomi un errore di rete. Io in questo momento non sono in Italia e non sto scrivendo da un pc e una connessione italiana, per questo ti voglio chiedere se e` possibile che questo metodo funzioni solo in Italia (o solo in Europa).
    Grazie in anticipo. CIAO!! (: