Dieta del minestrone

Dopo le feste ricche di cibi grassi e di dolciumi vari ecco la dieta del minestrone, una delle diete a tema più blasonate, in quanto sembra essere efficace e semplice da seguire, con un’azione disintossicante, dimagrante che permette un riequlibrio di zuccheri e grassi nel sangue.
dieta-del-minestrone
La dieta del minestrone è ipoproteica, ed è indicata verso coloro che sono in sovrappeso e devono perdere almeno 7-8 kg.

La durata di questa dieta è di 7 giorni, ripetibile anche per la settimana successiva ma non oltre, seguirla per solo 2 o 3 giorni è inutile.

Come dicevo prima, viene definita semplice da seguire in quanto non vanno calcolate calorie e man mano vanno eliminati alcuni alimenti, ma non per questo ne viene diminuita la quantità giornaliera.

Come funziona?

La dieta è composta da un alimento principale su cui si basa, cioè minestrone a base di verdura, e in aggiunta tè e succhi di frutta non zuccherati, frutta, latte o yogurt scremato (in aggiunta dal 4° giorno in poi), carne di manzo (dal 5° giorno in poi), riso integrale (dal 7° giorno).  

L’obbiettivo della dieta del minestrone è quello di far perdere al soggetto il maggior numero di kg il più rapidamente possibile, anche se non è il massimo riguardo l’equilibrio dei nutrienti, in quanto a causa della forte restrizione calorica e dello scarso apporto di proteine, si perdono muscoli e acqua oltre al grasso.

Per verificare se la dieta è effettivamente efficace, bisogna annotare il proprio peso, la mattina e a digiuno, a inizio dieta, al 4° e al 7° giorno.
Dopo il 4° giorno secondo questa dieta dovremmo avere un calo variabile dai 2 ai 3 Kg, per arrivare a 5 Kg a fine dieta.
Nel caso i Kg persi siano superiori, vuol dire che l’apporto calorico è troppo basso, e in questi caso la perdita di peso eccessivamente veloce non è più salutare, quindi dobbiamo arricchire la colazione con 3 fette biscottate e a pranzo con 120 g di pasta o riso integrale.

DIETA DEL MINESTRONE

GIORNO N°1

Colazione – Un tè o caffè; pere e mele.
Spuntino – Un succo di frutta senza zuccheri.
Pranzo – Minestrone, e in più mele.
Merenda – Un succo di frutta senza zuccheri.
Cena – Minestrone, e in più pere.
Variante : È possibile sostituire alle mele e pere frutta (escluse uva e banane) che può essere anche cotta o in scatola priva di zuccheri.


GIORNO N°2

Colazione – Un caffè.
Spuntino – Un tè.
Pranzo – Minestrone; indivia e broccoletti cotti o bietole e cicoria  oppure del radicchio verde.
Merenda – Un tè o caffè.
Cena – Minestrone; 200 grammi di patate lesse con 10 grammi di burro.
Variante – È possibile sostituire alle patate con il burro, una porzione da 350 grammi di funghi cucinati con 2 cucchiaini di olio extra vergine di oliva.


GIORNO N°3

Colazione – Un tè o caffè, pere e ananas.
Spuntino – Un succo di frutta senza zuccheri.
Pranzo – Minestrone, carote e carciofi cotti o crudi.
Merenda – Un succo di frutta senza zuccheri.
Cena – Minestrone, peperoni, zucchine e melanzane alla griglia.
Variante – È possibile sostituire alle pere e all’ananas della colazione con frutta (escluse banane e uva), che può essere anche cotta o in scatola priva di zuccheri.


GIORNO N°4

Colazione – Cappuccino da 200 ml di latte scremato, banane.
Spuntino – Un tè o caffè.
Pranzo – 200 grammi di yogurt magro, una banana.
Merenda – Un tè.
Cena – Minestrone, un frappè con 200 ml di latte e una banana.
Variante – È possibile sostituire i 200 grammi di yogurt del pranzo con 150 grammi di ricotta o da 120 g di mozzarella o di caciotta o di gorgonzola.


GIORNO N°5

Bere 1,5-2 litri di acqua oligominerale.
Colazione – Un caffè.
Spuntino – Un tè.
Pranzo – 300 grammi di pesce al vapore (merluzzo, nasello, sogliola), pomodori.
Merenda – Un tè.
Cena – Minestrone; 200 grammi di pesce alla griglia (orata, spigola, rombo).
Varianti – È possibile sostituire a pranzo i 300 grammi di pesce alla griglia con 300 grammi di calamari o seppie alla griglia; a cena i 300 grammi di pesce alla griglia si possono sostituire con 150 grammi di tonno al naturale o con 100 grammi di salmone affumicato.


GIORNO N°6

Colazione – Un caffè.
Spuntino – Un tè.
Pranzo – Una o due bistecche di vitellone o manzo alla griglia, zucchine e finocchi al vapore.
Merenda – Un tè.
Cena – Minestrone, 300-400 g di pollo arrosto senza pelle.
Variante – È possibile sostituire a cena al posto del pollo arrosto con 250 grammi di tacchino arrosto.


GIORNO N°7

Colazione – Un caffè.
Spuntino – Un succo di frutta senza zuccheri.
Pranzo – 150 grammi di riso integrale con verdure a piacere; asparagi, cipolle e carote al vapore.
Merenda – Un succo di frutta senza zuccheri.
Cena – Minestrone, barbabietole e cetrioli.
Varianti – È possibile aggiungere a colazione 2 fette biscottate integrali con 2 cucchiaini di marmellata senza zucchero.

Articoli correlati

Ricevi altri articoli come questo

Iscriviti alla mailing list e riceverai articoli interessanti e news comodamente nella tua mail

SCRIVI COMMENTO
Ti piace GiardiniBlog?