Google Play Music ufficialmente disponibile a tutti anche in Italia

Google Play Music in altri stati era disponibile già da tempo a tutti gli utenti di quelle nazioni, finalmente Google ha ufficialmente aperto l’accesso pubblico anche in Italia.
Google Play Music sicuramente ha come obiettivo principale quello di diventare l’antagonista principale di iTunes, mettendo a disposizione uno Store dove acquistare brani e album musicali (alcuni anche gratuiti), inoltre mette a disposizione un servizio cloud grazie al quale è possibile memorizzare fino a 20.000 brani musicali per averli sempre a disposizione via web e sui dispositivi portatili Android.

Google play Music
I brani che vengono memorizzati, ai quali è possibile poi accedere con il servizio cloud, non devono necessariamente essere stati acquistati sullo Store di Google Play Music, ma è possibile caricare anche brani che si hanno sul proprio computer e che si vuole rendere accessibili su tutti i propri dispositivi che utilizzano Google Play Music.

La pagina principale di Google Play Music è https://play.google.com/store/music.
google play music home
Mentre per accedere alla pagina “personale” dove si gestiscono le proprie canzoni, basta cliccare su “La mia musica“, da questa pagina si potranno gestire tutte le proprie canzoni caricate o acquistate.
google play la mia musica
Quando si utilizza Google Play Music su dispositivi mobili, se si vuole evitare il consumo del traffico dati nel caso in cui si abbiano dei limiti con il proprio operatore, o su dispositivi su cui non è sempre disponibile una connessione internet è possibile ascoltare la musica in modalità offline selezionando gli album e le playlist che si intende avere sempre a disposizione e queste verranno scaricate sui dispositivi in modo da poter ascoltare i brani anche senza una connessione attiva.

Attraverso un menu presente per ciascun file musicale, tra le varie opzioni, troviamo una voce Condividi video di YouTube, che permette di condividere il video della canzone sul proprio profilo di Google+, c’è anche la possibilità, quando disponibile, di condividere l’ascolto della canzone sul profilo Google+.

È anche disponibile l’applicazione Google Play Music Manager che permette di velocizzare e semplificare la gestione dei brani musicali presenti sul proprio computer, sulle libreria di iTunes e Windows Media Player, nella cartella Musica del proprio computer o in qualsiasi altra cartella che selezioniate, inoltre permette di:

  • scegliere di caricare i file musicali in modo automatico o manualmente;
  • impostare la banda massima da utilizzare durante il caricamento delle canzoni;
  • visualizzare il progresso del caricamento dei file musicali;
  • scaricare qualunque canzone che sia stata caricata in precedenza, o che sia stata acquistata sullo store Google Play Music.

google play music manager
È possibile scaricare Google Play Music Manager andando alla pagina:
Scaricare Google Play Music Manager.

I formati di file supportati sono:

  • mp3 (.mp3);
  • aac (.m4a), viene convertito in MP3 a 320kbps;
  • wma (.wma), soltanto nella versione Windows di Google Play Music Manager;
  • FLAC (.flac), viene convertito in MP3 a 320kbps;
  • ogg (.ogg), viene convertito in MP3 a 320kbps.

Mentre non sono supportati i formati seguenti:

  • aac protetto (DRM) (.m4p);
  • ALAC (Apple Lossless) (.m4a);
  • wav (.wav);
  • aiff (.aiff);
  • ra (.r).

Inoltre è disponibile l’App da utilizzare con Google Chrome:
App Google Play Music.

Ora non vi resta che provarlo di persona, buon divertimento!

0 SCRIVI COMMENTO
Questi articoli potrebbero interessarti: