MIGLIORI POWER BANK DA ACQUISTARE DI APRILE 2017

Al giorno d’oggi siamo sempre alla ricerca dei migliori Power bank da accoppiare a smartphone e tablet perché le batterie portatili (i Power Bank) sono ormai diventati davvero indispensabili.

Non ha importanza quanta capacità ha la batteria inclusa negli smartphone moderni, avremo sempre un problema di autonomia se lo usiamo costantemente per le nostre attività quotidiane.

L’evoluzione tecnologica delle batterie infatti non viaggia di pari passo con quella degli altri componenti (CPU, Display, ecc.) che sono sempre più esosi in termini energetici.

Ma quale Power bank scegliere? In questo articolo vi guideremo verso la scelta dei migliori Power bank in base alle vostre esigenze con una panoramica di quelle che sono le caratteristiche principali di un Power bank.

1 – Capacità

Ovviamente uno dei fattori principali. Indica quante volte potrete ricaricare il device o i device che collegate alla batteria portatile.

Se il vostro smartphone ha una batteria interna di 3000mAh, un Power bank di 6000 mAh potrà ricaricarlo per circa due volte (poi dovrete ricaricare il Power bank stesso ad una normale presa di corrente).

Normalmente anche se non lo usate, diminuirà la sua capacità per ragioni tecniche. Il nostro consiglio è di scegliere un Power bank che ha almeno il doppio della capacità del device che volete ricaricare (che sia uno smartphone, un tablet o un convertibile).

La capacità è direttamente proporzionale alle dimensioni del Power bank; uno dei migliori Power bank avrà dimensioni contenute e grande capacità di batteria interna.

2 – Dimensioni e Peso

Come detto al punto precedente, è direttamente proporzionale alla capacità del Power bank. Se dovete portarlo in borsa o in una tasca del vostra giacca, considerate questo fattore. Possono arrivare ad avere un peso considerevole e quasi paragonabile a quello del vostro tablet.

Quelli che vi consigliamo nella lista dei migliori Power bank sono tra i più comodi e con un buon compresso tra capacità e peso.

3 – Corrente in uscita

Parliamo di una delle caratteristiche tecniche principali del Power bank: la corrente in output. Normalmente è indicata con la frase “Output 5V/1A” oppure “Output 5V/2.1A”. La corrente in output indica quanto velocemente il Power bank potrà ricaricare i vostri device. I 5V indicano un voltaggio per piccoli dispositivi (smartphone, tablet) mentre un voltaggio di 19V è quello necessario per un computer portatile. Da tenere in considerazione se si vuole ricaricare un portatile oppure un device più piccolo.

La parte che riguarda gli A (Ampere) invece è quella più importante. 1A vuol dire che il Power bank è capace di ricaricare 1000mAh (1A) per ora. Si dovrebbe scegliere uguale o maggiore rispetto alla corrente in entrata necessaria allo smartphone o tablet per ricaricarsi (solitamente 1A, 2A oppure 2.1A). In realtà i device quali smartphone e tablet possono assorbire la corrente necessaria e quindi anche uno smartphone con input da 1A può assorbire quanto serve da un output di 2.5A.

Alcuni tablet si rifiutano di ricaricarsi (per esempio gli iPad) quando la corrente che arriva è inferiore a quella delle specifiche. Il consiglio è quello di scegliere un Power bank con almeno 2.1A in uscita. E’ importante anche sapere quante sono le porte in output ed eventualmente anche la capacità di corrente in output totale perché se collegate vari device allo stesso tempo, il Power bank sfrutta tutta la sua corrente in output e se non è sufficiente, ricaricherà tutto molto ma molto più lentamente.

4 – Porte in output

Per fornire carica ai device, i Power bank sono dotati di una o più uscite che sono porte USB. Alcuni Power bank sono dotati di porte specifiche (per esempio Lightning per gli iPhone / iPad) ma in generale presentano una o due porte USB. Fattore da tenere in considerazione se volete caricare più di un dispositivo alla volta oppure se volete dare corrente allo smartphone di un vostro amico e allo stesso tempo ricaricare il vostro.

E’ possibile che le porte non abbiano la stessa corrente in uscita; ricordatevi di abbinare la porta giusta al device che lo richiede, generalmente 1A per smartphone e 2.1 per tablet. Come detto al paragrafo precedente, se invertite le porte e caricate device con una porta che ha meno A in uscita, non succede assolutamente nulla, nè al Power bank nè ai device (al più si caricheranno meno velocemente).

Migliori Power bank

Veniamo ora alla lista dei Migliori Power bank in vendita con una breve descrizione delle loro caratteristiche e del perché potreste orientarvi su un Power bank piuttosto che un altro.

Tenete conto che in circolazione si trovano un gran numero di Power bank molto scadenti e dotati di batteria con pochi cicli di carica possibile. Un ciclo di carica/ricarica vuol dire per il Power bank fornire energia fino all’esaurimento della batteria interna per poi ricaricarsi nuovamente a piena capacità. I cicli di ricarica limitano la “vita” del Power bank e un prodotto scadente durerà poco.

Abbiamo suddiviso i Migliori Power bank in base alla marca per aiutarvi nella scelta.


Anker

Tra i più capienti e performanti troviamo i Power bank Anker con la serie PowerCore e PowerCore 2.

Anker PowerCore II 20000

6A in uscita con ben 3 porte USB, design compatto e capacità di 20000 mAh per ricaricare quasi 7 volte un iphone 7 e dotato di ricarica veloce PowerIQ con doppio ingresso Micro USB per ricaricarsi più velocemente.

Dotato di sacchetto per il trasporto e due cavi Micro USB inclusi, il PowerCore II è la nuova generazione dei caricabatterie portatili. Consigliato!

44,99€ 89,99€ (-50%)

Anker PowerCore 10400

Prodotto versatile e con un buon rapporto capacità / prezzo. L’Anker PowerCore 10400 ha una batteria di 10400 mAh in grado di ricaricare fino a quattro volte l’iPhone 7 e quasi due volte l’iPad Air.

E’ un caricabatterie compatto che ha la possibilità di ricaricare velocemente dispositivi con corrente di 2.4A. Dotato di 2 porte USB, ha un output totale di 3A.

20,99€ 23,99€ (-13%)

Anker PowerCore 5000

In riferimento alla portabilità e peso, uno dei modelli più apprezzati resta l’Anker PowerCore 5000. La capacità è abbastanza ridotta (5000 mAh) ma tuttavia sufficiente a ricaricare quasi due volte un iPhone 7.

E’ alto 10cm e largo 3cm, una scelta giusta per chi vuole portare sempre con se un Power bank senza troppe pretese ma con dimensioni estremamente contenute.

Ha solo una porta USB con corrente in output di 2A.

13,99€ 29,99€ (-53%)

RAVPower

Altra marca molto conosciuta nell’ambito dei caricabatterie portatili. RAVPower si è distinta negli anni per modelli di Power bank affidabili e dal prezzo contenuto.

RAVPower 26800mAh

Se avete bisogno di tanta capacità oppure se ricaricate spesso più dispositivi in contemporanea, il caricabatterie RAVPower potrebbe fare al caso vostro.

Ha una capacità di 26800mAh che permette di ricaricare un iPhone 7 fino a dieci volte. Presenta 3 porte USB rispettivamente di 1A, 2.1A e 2.4A e quindi ha un output totale di 5.5A.

Già venduto assieme a 2 cavi Micro-USB e una custodia per il trasporto. Il prezzo e le dimensioni sono ovviamente consoni ad un prodotto di questo tipo.

36,99€ 49,99€ (-26%)

RAVPower 16750mAh

Di taglio intermedio tra i modelli proposti; si tratta di un Power bank portabile in grado di ricaricare fino a 2 dispositivi in contemporanea.

Ha una potenza complessiva di 4.5A con le due porte USB rispettivamente di 2.4A e 2.1A, quindi permette una ricarica anche veloce dei due dispositivi che andremo a collegare.

27,99€ 49,99€ (-44%)

Lumsing

Una marca che si sta diffondendo sempre di più e con prezzi davvero contenuti. Cerca di fare dello stile e della praticità uno dei suoi punti di forza.

Lumsing 13400mAh

Uno dei modelli di Power bank più belli proposti; si tratta di un caricabatterie dalla capacità elevata ma soprattutto dotato di un numero di porte di uscita versatile. Dispone infatti di una porta USB Type-C che può essere usata come input per ricaricare il Power bank o come output in grado di erogare fino a 3.1A.

20,99€ 37,99€ (-45%)

Lumsing 10400mAh

Anche questo modello è molto stiloso e rifinito. Si tratta di una versione del Lumsing compatta e molto capiente.

Ha due porte USB che erogano rispettivamente 2.1A e 1A. Senza troppe pretese ma estremamente portatile ed economico.


AUKEY

Produttore all’avanguardia per quanto riguarda per chi non vuole scendere a compromessi. Ha modelli con grandi capacità e varie porte in output con cui ricarica smartphone e tablet.

Aukey 30000mAh

Il modello di Power bank con più capacità in assoluto tra quelli proposti. Dotato di porta Lightning per usare lo stesso cavo dell’iPhone / iPad per la ricarica del caricabatterie (non dovrete portarvi dietro più di un cavo se siete possessori di iPhone).

Ha una torcia e due porte USB in output di 2.4A l’una per garantire una ricarica veloce ai vostri dispositivi.

Aukey 20000mAh

Meno capiente del precedente ma anche ovviamente ad un prezzo inferiore. Praticamente uguale al modello più capiente, con porta Lightning in ingresso e 2 porte USB da 2.4A l’uca.

21,99€ 21,99€

Aukey 10000mAh

Modello di Aukey semplice e molto compatto e leggero (per le dimensioni che ha). Utilizza un ingresso Micro USB per ricaricarsi e ha due uscite USB rispettivamente di 1A e 2.1A. Senza molti fronzoli si trova spesso in offerta da un prezzo ragionevole.

19,99€ 19,99€

Tronsmart

Nuovo brand competitivo che propone un diversi prodotti fra cui power bank di qualità. Abbiamo avuto modo di testarli personalmente e li troviamo ottimi.

Tronsmart Presto 10400mAh

Carica batterie con ricarica rapida Quick Charge 3.0 e di capacità 10400 mAh. Il device ha due porte, una USB e una USB Type C e in dotazione sono presenti i cavi Type C per ogni esigenza. Le porte in uscita hanno ben 3A l’una in grado potenzialmente di ricaricare anche un ultrabook (i portatili di piccole dimensioni). Su Amazon spesso in offerta ad un prezzo competitivo.

24,99€ 29,99€ (-17%)

MIGLIORI POWER BANK DA ACQUISTARE DI APRILE 2017
4.83 (96.67%) 6 voti