Offerte Amazon di Natale

Prevenire lo spam su Gmail dagli utenti Google+

Google sta spingendo neanche troppo velatamente verso l’integrazione quasi obbligata di tutti gli utenti che usano Gmail, Youtube o il motore di ricerca al proprio social network Google+.

spam gmail googleplus

Tempo fa è stata resa necessaria la registrazione a Google+ per gli utenti che vogliono commentare su Youtube (fatto che ha causato parecchie polemiche) e pochi giorni fa è stata ufficializzata una feature che prevede la possibilità di inviare una mail tramite Gmail a chiunque sia presente su Google+.

invia mail tramite googleplus

Questa nuova funzionalità è potenzialmente dannosa perché rende possibile l’invio di un messaggio di posta elettronica anche se non si conosce direttamente l’indirizzo Gmail del destinatario; è sufficiente aver aggiunto la persona presente su Google+ nelle proprie cerchie.
Considerato che verrà sicuramente sfruttata per ondate di spam, vediamo come disabilitare preventivamente questa feature dal menu impostazioni del nostro account Gmail.

1. Loggatevi sul vostro account Gmail all’indirizzo http://www.gmail.com
2. Cliccate sul bottone Impostazioni in alto a destra

impostazioni gmail

3. Cliccate su “Impostazioni” nel menu a tendina

impostazioni gmail 2

4. Nel tab “Generali” scendete in basso fino ad identificare la nuova opzione incriminata: “Invia mail mediante Google+”.

google plus mail

5. Cliccate sul menu a tendina e scegliete l’opzione che preferite. Notate che l’opzione predefinita è “Chiunque su Google+”. Scegliete ad esempio “Nessuno” se volete evitare di ricevere mail tramite Google+.

google plus mail

6. Non dimenticate di andare in fondo e cliccare su “Salva modifiche

salva modifiche

E’ anche probabile che in un immediato futuro, per avere un indirizzo di posta Gmail, dovrà essere abilitato obbligatoriamente anche il profilo Google+. Che ne pensate delle recenti mosse di Google? E’ giusto intervenire in questo modo cambiando il nostro modo usuale di utilizzo dei prodotti e servizi (pure sempre di Google) per recuperare terreno nei confronti di Facebook?

2 SCRIVI COMMENTO
Questi articoli potrebbero interessarti:
  • Luciano

    E’ la politica commerciale degli USA. IOS, Android, Windows. Tutti ma proprio tutti i sistemi operativi degli smartphone sono targati USA. Quindi oltre al controllo, al tracciamento (tutte azioni passive) ora iniziano ad essere attivi. Ti entrano nella vita. Una competizione tra loro (Facebook, Twitter, ecc). Dove noi saremo solo le pedine, anzi le vittime. Sigh.

  • Zanna

    trovo che Google sia passata dalla fase “invadente” a “insopportabile”, non più tardi di 3 giorni fa ho provveduto a disinstallare completamente tutti i programmi google dal pc (picasa, earth) perché installavano aggiornamenti è features aggiuntive senza dire nulla (trovavo il software in evidenza su Win7), se consideriamo che ho una connessione col cellulare e la banda contata, e quanto pesa google earth, capite quanto ciò possa essere estremamente fastidioso, considerando anche che già non sopporto quando lo fa windows (che ho impostato in modo da chiedere “sempre” la mia conferma per gli aggiornamenti).
    Lo trovo insopportabile anche sul cellulare con tutte quelle applicazioni inutili preinstallate e etichettate come di sistema (tipo youtube o google libri), quando si potrebbere comodamente disinstallare per liberare prezioso spazio sulla memoria interna… infatti l’ho fatto, ma ho dovuto rootare il cell.
    Voto finale: ODIOSI!