Office…by Google!

Sembra inarrestabile l’invasione sferrata da Google a tutti i settori della produttività (GMail, Picasa, Earth, GTalk, solo per citarne alcuni).
google docs
Uno degli ultimi nati in casa Mountain View è Google Docs, pratico servizio di Office online costituito da un elaboratore testi e fogli di calcolo basato sul Web, ovviamente gratuito.

Già localizzato in italiano, con il poco pratico nome di Google Documenti e Fogli Lavoro, il servizio offre la possibilità di creare nuovi documenti partendo da zero, oppure di caricare i propri lavori tramite un semplice click: i formati supportati sono i più comuni ed utilizzati (.doc, .xls, .odt, .ods, .rtf, .csv), ed una volta archiviati nel proprio account saranno disponibili ovunque ci si trovi.

home screenshot
L’elaboratore testi ed il foglio di calcolo offrono tutte le basilari funzioni che siamo soliti utilizzare nelle ben più blasonate suite su disco rigido, quali ad esempio la creazione elenchi puntati, ordinamento per colonne, inserimento tabelle, immagini, commenti, formule, modificare i caratteri e tanto altro. Sicuramente, una delle feature di maggior rilevanza è la possibilità di salvare i propri documenti in formato PDF, rendendo, di fatto, Google Docs anche un pratico convertitore online.
Il fiore all’occhiello della suite online è invece la possibilità di condividere i propri file con altri utenti, utile ad esempio se si lavora in team. Basterà infatti inserire l’indirizzo email dell’amico/collega per dargli l’accesso istantaneo al file in lettura/scrittura, e questo fino ad un limite massimo di 50 utenti!

Google Docs è gratuito, e per poterlo utilizzare si deve disporre di un account Gmail. E’ supportato dai principali browser, quali Internet Explorer, FireFox, SeaMonkey. Al momento, purtroppo, non è supportato da Opera.
Google Docs è questo e molto altro ancora. Non è assolutamente paragonabile ai vari MS Office, OpenOffice, principalmente per le esigue possibilità offerte, ma rimane senza dubbio un valido strumento da utilizzare in “mobilità”.
Staremo a vedere se riuscirà o meno a spiazzare la più blasonata e completa concorrenza.

1 SCRIVI COMMENTO
Questi articoli potrebbero interessarti:
  • ubik

    Purtroppo tra i browser non supportati c’è anche Safari…sempre l’ultima ruota del carro!
    Comunque è una bella cosa, la maggior parte degli utenti sfrutta pochi servizi dei moderni word processor e questa potrebbe essere un’alternativa free che non occupa neanche spazio su hd :)