Raspberry Pi 3 – Caratteristiche e Installazione

Il Raspberry Pi è un computer piccolo ed economico, realizzato su una singola scheda. Ha tutto quello che serve ed è utilizzabile fin da subito.

raspberry-pi-3-caratteristiche

La terza revisione del Raspberry Pi, la numero 3, ha sulla stessa scheda anche il WiFi e il Bluetooth ed è più potente rispetto ai modelli precedenti.
Raspberry Pi 3 può avere diversi utilizzi: dall’istruzione per l’insegnamento alla programmazione alla realizzazione di device dedicati all’Internet of Things o all’automazione della casa con l’ausilio di svariati sensori.

Il Raspberry Pi 3 ci è stato fornito da GearBest dove potrete comprarlo ad un prezzo ragionevole e riceverlo in tempi brevi. Se decidete di procedere all’acquisto, potete supportare GiardiniBlog usando l’url fornito qui di seguito:

Compra su GearBest (prezzo $38,72)

Questo computer in miniatura sarà oggetto di diversi articoli, il primo dei quali (questo che state leggendo) è relativo alle caratteristiche tecniche e alla prima installazione.

Riassumiamo quali sono le caratteristiche principali del Raspberry Pi 3

CPU1.2GHz 64-bit quad-core ARMv8
GPUBroadcom VideoCore IV
RAM1GB LPDDR2 (900 MHz)
Connettività802.11n, Bluetooth 4.1, Ethernet 10/100
USB4 Porte USB 2.0
Uscita VideoHDMI
Altre inferfacceGPIO 40 Pin, Jack audio 3.5mm, Camera Serial Interface (CSI), Display Serial Interface (DSI),

E’ un computer piccolo in tutto e per tutto.

raspberry-pi-3-installazione

Il Raspberry Pi 3 supporta l’utilizzo di diversi sistemi operativi che possono essere installati insieme su di una scheda MicroSD.

La distribuzione ufficiale di Raspberry Pi 3 è Raspbian, basata su Debian Linux e opportunamente adattata al Raspberry Pi.

Gli altri sistemi operativi che potete installare sono

  • Ubuntu Mate (per computer Desktop) Snappy Ubuntu Core (per sviluppatori) Windows 10 IOT Core (per lo sviluppo di applicazioni IOT (Internet of Things) in ambiente Windows OSMC (per far diventare il Raspberry Pi 3 un vero e proprio Media Center) OpenELEC (sistema operativo pensato per far girare Kodi, un Media Center molto popolare) Chromium OS e altri (lista su Wikipedia)[/su_list]Ubuntu Mate (per computer Desktop)
  • Snappy Ubuntu Core (per sviluppatori)
  • Windows 10 IOT Core (per lo sviluppo di applicazioni IOT (Internet of Things) in ambiente Windows
  • OSMC (per far diventare il Raspberry Pi 3 un vero e proprio Media Center)
  • OpenELEC (sistema operativo pensato per far girare Kodi, un Media Center molto popolare)
  • Chromium OS
  • e altri (lista su Wikipedia)

Inizieremo con questo articolo a descrivere la procedura più semplice per l’installazione del sistema operativo “ufficiale” Raspbian che volendo consente anche l’installazione di OpenELEC e Windows 10 IOT.

raspberry-pi-3-caratteristiche-2

E’ una procedura “safe”, nel senso che potete sempre ripartire azzerando e formattando nuovamente la scheda MicroSD senza alcun rischio per il Raspberry Pi.

Raspberry Pi 3: Cosa Serve

  • Una scheda MicroSD. Potete comprarla seguendo i nostri consigli su Migliori MicroSD. Meglio orientarsi su una scheda MicroSD veloce e se prevedete l’installazione multipla di più sistemi operativi anche capiente (32GB).
  • Un lettore di MicroSD sul vostro computer principale per configurare la MicroSD del Raspberry Pi 3.
  • Un alimentatore da 2A USB (non incluso normalmente nella confezione del Raspberry Pi 3).
  • Un cavo Ethernet. Serve a collegare la prima volta il Raspberry Pi 3 al router o al proprio computer per controllare il Raspberry Pi 3 e collegarlo ad internet per gli aggiornamenti disponibili.
  • Un client VNC per collegarsi al Raspberry da remoto. Vi consiglio TightVNC per Windows http://www.tightvnc.com/download.php  oppure VNC Viewer per Mac https://www.realvnc.com/download/viewer/
  • Il Download di NOOBS https://downloads.raspberrypi.org/NOOBS_latest

Adotteremo un approccio in cui non sarà necessario l’utilizzo di un monitor e nemmeno di tastiera e mouse. Svolgeremo tutte le operazioni da remoto con un altro computer (ovviamente).

Raspberry Pi 3: Installazione

Scaricate il file NOOBS indicato al punto precedente e inserite la MicroSD nel computer. Formattate la MicroSD usando FAT32 come File System. Potete usare anche SD Formatter disponibile per Windows e Mac OSX.

Scompattate l’archivio compresso di NOOBS.

A questo punto, entrate nell’archivio e cercate il file recovery.cmdline
Aprite il file con un editor di testo (anche Notepad o TextEdit) e aggiungete alla fine della riga: vncinstall

raspberry-pi-3-installazione-6
In questo modo saremo in grado di operare da remoto con un client VNC, senza usare mouse, tastiera o monitor.
Copiate i file dell’archivio direttamente nella MicroSD.
Inserite la MicroSD nello slot apposito sul Raspberry Pi 3, collegate il cavo ethernet al vostro router per internet e alimentate il Raspberry Pi 3.

La parte più complicata consiste nel reperire l’indirizzo IP assegnato al Raspberry Pi dal vostro router. Uno dei modi più semplici consiste nell’aprire l’interfaccia del router e cercare semplicemente tra i device collegati.

raspberry-pi-3-installazione-7

Una volta scoperto l’indirizzo IP del Raspberry Pi, usiamo il client VNC dal nostro per collegarci da remoto e iniziare l’installazione del/dei sistemi operativi.

Apriamo TightVNC (su Windows), inseriamo l’IP del Raspberry Pi 3 (per esempio 192.168.1.30) e se tutto è andato bene, dovremmo vedere l’interfaccia di installazione di NOOBS che permette di scegliere fra Raspbian, OpenELEC, OSMC.
raspberry-pi-3-installazione-2
Scegliamo Raspbian (o anche altri sistemi operativi) e poi clicchiamo su Install.

Il programma NOOBS si occuperà del resto ed è sufficiente attendere il completamente dell’installazione al 100%.

raspberry-pi-3-installazione-3

Nota: Se avete scelto di Installare Windows 10 IOT, dovrete iscrivervi prima al programma Insider di Windows Dev Center, effettuare il login con l’account di Microsoft e poi al momento della scelta del sistema operativo selezionare Windows 10 IoT Core Insider Preview.

raspberry-pi-3-installazione-4

Scegliete come device ovviamente Raspberry Pi e cliccate su Conferma.

raspberry-pi-3-installazione-5

NOOBS riprenderà l’installazione del sistema operativo Windows fino al completamento della procedura.

Ora siete pronti al lanciarvi nel fantastico mondo del Raspberry Pi!

Raspberry Pi 3: Primo utilizzo

raspberry-pi-3-caratteristiche-4

Se avete scelto Raspbian potete controllare tutto in remoto tramite SSH (client consigliato Putty per Windows oppure il terminale su Mac OSX).

Username: pi
Password: Raspberry

Per prima cosa cambiamo password con il comando:

passwd
E poi aggiorniamo il sistema operativo con:
sudo apt-get update
sudo apt-get upgrade

La prima modifica che consigliamo è quella per l’uso della connessione wireless con i comandi:

sudo nano /etc/wpa_supplicant/wpa_supplicant.conf

e dentro l’editor inserito il nome della vostra connessione wireless nel campo ssid e la password nel campo psk

network = {
ssid=“mia_rete_wireless”
psk=“la_mia_password”
}

Conclusioni

E’ sicuramente richiesta un minimo di esperienza con i sistemi operativi Linux o almeno con i comandi di base. Se non riuscite ad installare il sistema operativo seguendo la procedura descritta nell’articolo, potete sempre procurarvi mouse, tastiera e collegare ad un monitor il Raspberry Pi 3 per una fase di installazione più tradizionale; in questo caso non inserite la stringa nel file recovery.cmdline ma copiate semplicemente il contenuto dell’archivio NOOBS sulla MicroSD.

raspberry-pi-3-caratteristiche-3

Nei prossimi articoli vedremo come sfruttare al meglio il Raspberry Pi 3 con i suoi vari e possibili utilizzi!

Se volete supportare GiardiniBlog, acquistate il Raspberry Pi 3 seguendo questo indirizzo: Raspberry su GearBest