Windows Vista ReadyBoost

Parliamo di ReadyBoost, una delle nuove feature di Windows Vista che promette di dare il turbo al nuovo OS di casa Microsoft.
ReadyBoost fa uso di una penna USB oppure di una scheda SD opportunamente configurata per diventare una cache veloce a cui accedere prima del disco. Teoricamente migliora le operazioni di I/O con un accesso random che è più veloce rispetto ad un accesso su disco fisso.

Dalle parole del Program Manager Matt Ayers:

[...] the feature is designed to improve small random I/O for people who lack the expansion slots, money, and or technical expertise to add additional RAM. As y’all know, adding RAM is still the best way to relieve memory pressure.

E’ possibile abilitare ReadyBoost una volta inserita una penna USB nel pc oppure direttamente dalle proprietà del drive selezionando esplicitamente di usare quel device per migliorare le prestazioni e specificando quanto spazio riservare alla cache (fino a 4GB).

La tendenza che si seguirà in futuro da parte dei costruttori, sarà quella di integrare questa tecnologia direttamente sugli hard disk.

Nel blog di Tom Archer le risposte alle più frequenti domande; riporto alcune delle FAQ più significative tradotte in Italiano:

Q: Gli hard disk non sono più veloci delle memorie flash? Il mio hard disk ha 80MB/sec throughput.
A: Gli hard disk sono migliori per grossi accessi sequenziali. In queste situazioni, ReadyBoost non viene usato. Le prestazioni migliorano con accesso random e piccole operazioni di I/O, come paginazione da e verso il disco.

Q: Cosa succede se rimuovo il disco esterno?
A: Se il disco viene rimosso brutalmente e non è possibile trovare il drive, si torna a controllare su disco fisso. Tutte le pagine sul device USB, sono copiate su disco. Non c’è alcuna eccezione. Non è un file di paging separato, ma una cache per velocizzare gli accessi ai dati usati più di frequente.

Q: I dati sul disco esterno, non sono a rischio per la sicurezza?
A: E’ stato uno dei problemi affrontati, viene usato AES-128 per l’encryption di tutto ciò che viene memorizzato.

Q: Di che incremento in termini di velocità stiamo parlando?
A: Dipende; In media, una lettura RANDOM di 4K dalla memoria flash è circa 10 volte più veloce che da disco fisso. Ora, come si traduce in termini di performance per l’utente finale? Con un utilizzo molto pesante del disco e della memoria, il sistema presenta una migliore responsività; su una macchina con 4GB di RAM e pochi processi in esecuzione, l’effetto di ReadyBoost non si nota.

Ovviamente per le altre risposte potete guardare l’articolo originale.

su VistaClues anche un piccolo test sulle performance che effettivamente si possono ottenere.

0 SCRIVI COMMENTO
Questi articoli potrebbero interessarti: