Come bloccare un contatto su WhatsApp

WhatsApp è il programma di messaggistica istantanea più usato del mondo e sicuramente anche il più usato tra i nostri amici e conoscenti. Ormai è più facile inviare un messaggio vocale tramite l’app piuttosto che chiamare una persona direttamente. Negli anni è diventato anche molto semplice da usare su computer tramite WhatsApp web.

Tra la moltitudine di messaggi che riceviamo ogni giorno, ci sarà capitato di ricevere dei messaggi fastidiosi che preferiamo ignorare perché provenienti da un contatto che si è rivelato maleducato o che non vogliamo assolutamente più sentire. Per non parlare poi dei gruppi di WhatsApp in cui arrivano troppi messaggi che probabilmente ci fanno perdere tempo e concentrazione durante il lavoro o quando siamo impegnati in altre attività.

Vedremo come bloccare su WhatsApp un contatto specifico o un numero sconosciuto non presente in rubrica per far in modo che non possa in alcun modo inviarci dei messaggi o spiarci (nemmeno con il famoso “ultimo accesso”… stato tanto caro ai più “curiosi”).

L’operazione di blocco su WhatsApp è semi-permanente, nel senso che sarà permanente e attiva fin quando non decideremo noi stessi se e quando sbloccare nuovamente il numero.

Qualora non volessimo bloccare un numero ma temporaneamente “silenziarlo”, possiamo fare affidamento sul blocco delle sole notifiche; questo tipo di blocco WhatsApp funziona sia per un intero gruppo e sia per un singolo numero di telefono.

In questa guida: Cosa vede un contatto bloccatoCome bloccare un contatto | Come sbloccare un contattoCome bloccare le notifiche da gruppi o da un numero | Note e considerazioni

Se siete stanchi di WhatsApp o semplicemente se volete provare delle alternative, esiste una vasta scelta: 25 Alternative a WhatsApp. Tra le tante alternative disponibili, una particolarmente diffusa e orientata alla privacy è Telegram, programma di messaggistica istantanea anch’esso usato da milioni di utenti (troveremo nella rubrica tantissimi amici che già lo usano), ricco di features e con funzionalità avanzate dedicate alla sicurezza.

Cosa vede un contatto bloccato

E’ utile un piccolo riepilogo per capire se proseguire con l’operazione che stiamo per fare e capire cosa succede esattamente alle persone bloccate nella nostra lista dei contatti.

Il nostro amico, conoscente, ex-fidanzato/a non sarà in grado di:

  • vedere il nostro ultimo accesso all’app – non saprà quando abbiamo eseguito WhatsApp l’ultima volta
  • inviarci dei messaggi – non sarà possibile mettersi in contatto con noi (non saremo in grado di ricevere nulla da parte della persona bloccata)
  • tutti i messaggi che proverà ad inviarci, avranno (per lui) una singola spunta il cui senso è: “messaggio inviato ma non consegnato”.
  • effettuare chiamate – tutte le chiamate vocali indirizzate a noi non andranno a buon fine
  • non potrà vedere modifiche della nostra foto profilo
  • continuerà ad avere il nostro numero in rubrica

A questo punto bisogna prestare attenzione: l’insieme di queste azioni che una persona bloccata non potrà eseguire, rappresenta, per il nostro contatto, un modo per capire se lo avete effettivamente bloccato o meno. In altre parole il blocco su WhatsApp non è un operazione totalmente trasparente per chi viene bloccato e con tutti questi indicatori risulterà facile per lui / lei sapere se lo abbiamo effettivamente bloccato su WhatsApp.

Cosa succede a noi: non riceveremo più messaggi, notifiche, chiamate e aggiornamenti di stato per la lista dei contatti bloccati. Continueremo tuttavia ad avere il suo numero in rubrica se non si tratta di numero a noi sconosciuto. L’operazione di blocco è completamente reversibile (vedi come sbloccare un contatto) ma perderemo tutti i messaggi che la persona ci ha inviato nel lasso di tempo in cui è rimasto bloccato.

Bloccare un contatto su WhatsApp

Dopo aver appurato quali sono le conseguenze di questa operazione, possiamo procedere e vedere in modo molto semplice come si blocca qualcuno presente nella lista contatti o un numero completamente sconosciuto.

Le opzioni sono identiche sia per all’app iPhone che per l’app su smartphone Android. Su Android, per accedere alle impostazioni, dobbiamo sempre prima toccare il tasto “menù”.

Per un numero di telefono in lista

Se vogliamo bloccare una persona presente in rubrica e quindi nei contatti dell’applicazione, avviamo WhatsApp e completiamo i seguenti passaggi.

bloccare su whatsapp

  1. Scegliamo: Impostazioni -> Account -> Privacy e poi Bloccati (Contatti Bloccati su Android)
  2. Facciamo un tap su “Aggiungi…”
  3. Si presenterà la lista dei nostri contatti. Scegliamo a questo punto il contatto che vogliamo bloccare su WhatsApp

Per un numero sconosciuto

I messaggi ricevuti da un numero sconosciuto sono nella stragrande maggioranza dei casi operazioni di “spam” oppure tentativi di diffusione di malware. E’ consigliabile bloccarli e segnalarli sempre. Avviamo WhatsApp ed eseguiamo gli step (diversi dai precedenti).

bloccare numero sconosciuto whatsapp

  1. Apriamo la chat con il numero sconosciuto, facendo attenzione a non aprire eventuali link presenti all’interno del messaggio
  2. iPhone: Tap sul numero di telefono. Android: Tap sui tre punti in alto a destra
  3. Scegliamo in fondo “Blocca contatto” o, se riteniamo si tratti di spam, “Segnala spam”

La lista completa di tutti i numeri e persone che abbiamo bloccato è presente sempre nel menu: Impostazioni -> Account -> Privacy e poi Bloccati (Contatti Bloccati su Android).

Come sbloccare un contatto

Quando sarà il momento, possiamo decidere di sbloccare un contatto precedentemente bloccato. La cosa vale anche per i numeri sconosciuti e la procedura è la medesima.

sbloccare numero contatto o sconosciuto_shrink

  1. Apriamo la lista dei contatti che sono stati bloccati: Impostazioni -> Account -> Privacy e poi Bloccati (Contatti Bloccati su Android)
  2. iPhone: scegliamo “Modifica” in alto a destra. Android: una lunga pressione sul numero di telefono / profilo dell’utente bloccato.
  3. iPhone: selezioniamo il simbolo del divieto accanto al numero che vogliamo sbloccare
  4. Tap sul bottone “Sblocca”

Potremo a questo punto ricevere nuovamente messaggi, le chiamate e gli aggiornamenti di stato di quel numero. Come detto prima, non saremo in grado di recuperare i messaggi che il contatto ci ha inviato durante il “periodo di blocco”.

Come bloccare le notifiche da gruppi o da un numero

Quando siamo particolarmente impegnati, i messaggi e le notifiche a schermo di WhatsApp possono essere un problema di distrazione per noi e per gli altri (immaginiamo ad esempio il suono alla ricezione di un messaggio durante una riunione o in compagnia di altre persone).

Possiamo procedere a bloccare le notifiche in maniera “globale” per tutti gruppi o per tutti  messaggi privati indistintamente oppure agire sul singolo gruppo o sul singolo contatto.

Per bloccare le notifiche in modo globale

E’ possibile sfruttare le modalità “non disturbare” dei moderni smartphone o agire sulle notifiche push a livello di sistema operativo. In questo caso però, andremo ad escludere le notifiche in modo globale attraverso l’app di WhatsApp.

  • Andiamo nel menu Impostazioni -> Notifiche e scegliamo se disabilitare le notifiche sui messaggi, sui gruppi oppure su entrambi, usando lo switch presente sulle voci corrispondenti

blocco globale delle notifiche

Per bloccare le notifiche in modo specifico

Quando parliamo di notifiche specifiche, ci riferiamo al fatto che con la procedura descritta, andremo a bloccare le notifiche provenienti da un singolo contatto o da un singolo gruppo.

silenziare notifiche singole

  1. Apriamo la finestra di chat di WhatsApp e scegliamo il gruppo o il singolo contatto da silenziare
  2. iPhone: Tap sul nome del gruppo o del contatto. Android: usiamo i tre punti a destra
  3. iPhone: Selezioniamo “Silenzioso” per avere una lista delle opzioni possibili
  4. Scegliamo l’intervallo di tempo per cui desideriamo evitare di ricevere ogni tipo di notifica: 8 ore, 1 settimana, 1 anno.

Questo tipo di blocco sulle notifiche, al contrario di quello “globale” descritto più sopra (che funziona a livello di impostazioni dell’app), è solamente temporaneo. Automaticamente verranno riattivate tutte le notifiche per gruppo / contatto dopo che è passato il tempo scelto.

Ripristino notifiche

Soprattutto escludendo notifiche singolarmente (gruppo per gruppo o persona per persona) è possibile perdere facilmente il controllo di cosa abbiamo silenziato e cosa non.

Fortunatamente WhatsApp ci viene in aiuto con un comodo tasto per resettare tutte le notifiche all’interno dell’app.

  • Entriamo in: Impostazioni -> Notifiche e selezioniamo la voce “Reimposta notifiche” in fondo alla schermata.

Controlliamo inoltre che le impostazioni globali sotto “Notifiche Messaggi” e “Notifiche Gruppi” siano impostate correttamente su “Mostra Notifiche” attivo.

Note e considerazioni

Il blocco su WhatsApp non è solo un meccanismo di privacy ma può rivelarsi indispensabile nei confronti di quelle persone che ci disturbano in un modo o nell’altro. E’ utile ricordare che il tipo di procedura per il “blocco” è reversibile, mentre nel caso delle sole notifiche, si tratta di impostazioni temporanee.

Le impostazioni, più che nell’applicazione, sono salvate sul nostro account; l’account WhatsApp è legato 1:1 con il nostro numero di telefono e qualora decidessimo di cambiarlo, le impostazioni non verrebbero conservate. Per migrare correttamente tutte le impostazioni su un nuovo numero, è sufficiente andare in Impostazioni -> Account -> Cambia numero e completare le operazioni richieste a schermo.

Ovviamente la lista dei contatti bloccati oppure le opzioni di notifica vengono conservate durante l’uso anche dalla controparte web di WhatsApp (che usa il nostro device per invio e ricezione di messaggi).

Se ti è piaciuto l’articolo, ti invitiamo a condividerlo sui social network per mostrare con un semplice gesto il tuo apprezzamento. Per ogni altra domanda rimaniamo a disposizione nei commenti in fondo a questo articolo.

Please wait...