Come registrare chiamate Android

Stai per effettuare una chiamata importante o vuoi contattare un call center per il malfunzionamento di qualche servizio a cui sei abbonato?
Può essere utile in questi casi registrare la telefonata, così da avere una prova effettiva dell’avvenuta conversazione, utile in casi di diverbi giudiziari o anche solo per riascoltare eventuali passaggi da effettuare (non puoi mica ricordare tutto!).
Vediamo quindi in questa guida come registrare chiamate con Android utilizzando alcune delle migliori App Android nate per questo scopo.

Come registrare chiamate Android

Un registratore di chiamate è legale?

Secondo la legge italiana registrare telefonate è legale, finché gli interlocutori che vengono registrati sono parte attiva della conversazione.
Ti faccio alcuni esempi così da poter capire come interpretare la legge sulla privacy a riguardo.

Se effettui una chiamata ad un operatore ed esso risponde alle tue domande diventa un interlocutore attivo, quindi puoi registrare la chiamata senza problemi (l’operatore farà altrettanto grazie ai software di cui dispone, spesso un registratore di chiamate).
Non è necessario nemmeno avvisare che stai registrando, visto che rispondere alla chiamata significa entrare attivamente nella conversazione.

Se effettui una chiamata ad una persona e il tuo amico affianco, in silenzio, registra la chiamata (magari fatta in vivavoce e usando un registratore di chiamate) essa è illegale, visto che è paragonabile ad un’intercettazione telefonica.
In questo caso, il tuo amico (che non parla) prende parte in modo passivo alla conversazione; mantenendo completamente all’oscuro il tuo interlocutore di questo tipo di registrazione commetti un reato.
In questi casi è richiesto il consenso firmato di tutti gli interlocutori attivi affinché una persona terza (che non prenderà parte in modo attivo alla telefonata) possa registrare la conversazione.

Sulla carta quindi ti basta non attivare mai il vivavoce quando pensi di registrare chiamate Android per restare nella legalità!
Se sei interessato alla questione giuridica cerca su Internet la sentenza n.7239 della Corte di Cassazione.

App: Registratore di chiamate

La prima App che posso consigliarti per registrare chiamate Android è Registratore di chiamate, senza ombra di dubbio una delle migliori, considerando che funziona su quasi tutti i device.

Registratore di chiamate

Usarla è davvero molto semplice: apri l’app, raggiungi le Impostazioni e seleziona la voce Registra chiamate.
Ora puoi registrare senza dover premere nessun tasto aggiuntivo.

Se vuoi cambiare formato audio basta cliccare su Registrazione->Formato audio e scegliere WAV, a mio avviso il miglior formato audio per registrare chiamate.
Puoi anche scegliere MP3 ma l’audio non sarà limpido e pulito come quando scegli WAV.
Se non hai abbastanza spazio nella memoria interna del tuo dispositivo puoi salvare le registrazioni sul cloud con Dropbox o Google Drive.

L’app funziona in maniera nativa senza dover utilizzare i permessi di root sulla stragrande maggioranza dei dispositivi, ma come consiglia lo sviluppatore meglio provarla sul dispositivo che possiedi per vedere se la registrazione è completa e se la qualità dei file ottenuti è sufficiente.

Puoi scaricare l’app gratuitamente dal seguente link.

DOWNLOAD | Registratore di chiamate

L’app è disponibile anche a pagamento, con la possibilità di registrare automaticamente le chiamate di determinati contatti.

App: ACR

Se l’App precedente non ti ha soddisfatto o non funziona sul tuo dispositivo puoi provare con l’app ACR, altra app molto utile per registrare chiamate Android.

Registrare chiamate Android

L’app permette di registrare le telefonate su Android in maniera semplice, basta aprirla, aprire il menu laterale sinistro e abilitare la voce Enabled per registrare le chiamate.
L’app è molto efficiente nel gestire le registrazioni: dopo un tot cancella quelle più vecchie, a meno che non vengano segnate come importanti dall’utente; permette di escludere dei numeri dalla registrazione; puoi avviare in ritardo la registrazione o scegliere quali contatti registrare.
Anche con quest’app puoi scegliere il formato audio dei file, ma nella versione gratuita non è disponibile la sincronizzazione con il cloud.
Non è richiesto il root per effettuare le registrazioni, ma su alcuni telefoni potrebbe non funzionare correttamente.
Meglio provare quindi l’app prima di acquistare la versione a pagamento per evitare brutte sorprese.

Puoi scaricare l’app gratuitamente dal seguente link.

DOWNLOAD | ACR

La versione a pagamento sblocca numerose funzionalità, prendi in esame il suo acquisto se funziona bene sul tuo dispositivo e necessiti di registrare molte chiamate sul tuo dispositivo Android.

Altre app per registrare chiamate con Android

Personalmente consiglio di utilizzare una delle due app descritte sopra; sono davvero le migliori disponibili per Android.
Se queste app non dovessero funzionare sul tuo dispositivo, puoi provare una delle seguenti app gratuite, così da avere sempre un’alternativa anche sui dispositivi più difficili da configurare per la registrazione di chiamate. I nomi delle app sono tutti molto simili, ma tranquilli corrispondono ognuno a un’applicazione diversa:

Attendi...