Come rintracciare un cellulare rubato, spento o smarrito

Può capitare, in un momento di distrazione, di subire il furto del proprio cellulare o di perderlo durante una passeggiata senza accorgersene. È proprio in questo caso che può tornare utile sapere come rintracciare un cellulare spento o rubato. Inoltre i metodi che vi andremo a spiegare, possono essere sfruttati anche nel caso vogliate localizzare il cellulare di un familiare per questioni di sicurezza, ad esempio il proprio figlio, quando si nota qualcosa di strano nel suo comportamento.

Questo articolo è stato suddiviso per maggiore comprensione nei seguenti paragrafi:

Come rintracciare un cellulare

Quando ci si trova in una delle situazioni sopra descritte, la prima cosa da fare è non perdersi d’animo e fare subito un tentativo, in quanto i casi con esito positivo di ritrovo, sono ormai all’ordine del giorno, vista la gran mole di dati che vengono raccolte dai software presenti nel telefono e con le nuove applicazioni preinstallate che fanno tutto in automatico, queste che seguono sono delle informazioni preliminari, per capire cosa andremo a fare.

Tutti gli smartphone o quanto meno la maggior parte, integrano dei sistemi di sicurezza per  essere ritrovati, con un po di fortuna e se seguirai i miei consigli, potrai rintracciare il telefono smarrito.

come rintracciare un cellulare

Solitamente, affinché lo smartphone sia ritrovato è necessario che la connessione Internet o il Wifi e il Gps siano attivi, in quanto la connessione serve a comunicarci i dati che a noi interessano, mentre il Gps a determinare la posizione esatta, ma in alcuni casi anche quando un cellulare è spento è possibile recuperare l’ultima posizione registrata prima che si sia scaricata la batteria o prima che sia stato spento il cellulare, un’informazione che può tornare molto utile in quanto recandosi in quel preciso posto si può cercare lo smartphone perso o  si può chiedere se qualcuno ha ritrovato un cellulare e l’ha lasciato presso un negozio nelle vicinanze o nei casi più disparati, se sono presenti telecamere, sfruttare quando possibile quest’ultima opzione.

COME RINTRACCIARE UN CELLULARE SPENTO

In alcuni casi, anche se il cellulare sia stata spento volontariamente o comunque la batteria si sia scaricata, possiamo risalire a quelle che sono le ultime posizioni rilevate dal GPS, questo però solo in determinate condizioni, ovvero nel caso abbiate dato a google, nelle fasi iniziali accensione del telefono, i permessi per accedere alla posizione GPS. Da queste posizioni rilevate possiamo recarci nel luogo preciso e se siamo fortunati ritrovarlo oppure se purtroppo è stato rubato, bisogna procedere al blocco della sim,  alla segnalazione del blocco del codice IMEI e alla denuncia del furto.

Passiamo ora a vedere come rintracciare un telefono spento. Quello che in pochi sanno è che Google registra molti dati, tra cui i nostri ultimi spostamenti, che sono visibili in una pagina accessibile via internet, informazioni utilissime che ci aiuteranno a capire come rintracciare un cellulare smarrito, basta solamente collegarsi al link che vi sto per indicare e inserire la mail di registrazione google del nostro smartphone Android e la relativa password:

LINK | GOOGLE TIMELINE MAPS

Ecco un esempio di quello che vedrete, nel mio caso ecco gli spostamenti a Milano durante l’evento IAB (Interactive Advertising Bureau):

come rintracciare cellulare spento o smarrito

(clicca sull’immagine per ingrandire)

In questa pagina è possibile vedere, un diario dettagliato dove sono memorizzati non solo gli ultimi movimenti ma anche quelli dei giorni precedenti e nello specifico anche gli spostamenti fatti a piedi o con i mezzi e le strade percorse.

I dati della posizione possono essere registrati anche se il GPS è spento, usando la triangolazione tramite le celle telefoniche o tramite il wifi.

Questa caratteristica può essere molto utile anche nel caso in cui ad esempio si è preoccupati per un figlio o un familiare e si vogliono osservare gli spostamenti.

Nel caso fortunato in cui ti riesca a ritrovare il tuo smartphone, dopo aver letto questo paragrafo, troverai qui di seguito anche le migliori app da installare per rintracciare un cellulare oltre a quelle preinstallate di base dai produttori degli smartphone, app da installare se si vuole tenere sotto controllo il proprio cellulare in caso di qualsiasi evenienza.

Nel caso non vogliate che Google registri queste informazioni, dovete andare nelle Impostazioni del vostro smartphone -> Google (dipende dal dispositivo in uso) e portandoti nel menu Sicurezza -> Trova il mio dispositivo e qui disattivare la localizzazione.


Di seguito ora vedremo come rintracciare uno smartphone con le applicazioni che solitamente sono già presenti (preinstallate) sul vostro smartphone. Questi metodi sono specifici per ogni sistema operativo.

Come rintracciare un cellulare Android spento, rubato o smarrito

Find My Device

Sui dispositivi Android è attiva la localizzazione di default, associata al proprio account Google usato sullo smartphone.
Nel caso tu abbia uno smartphone Android, fortunatamente ancora non rubato o smarrito e voglia verificare il corretto funzionamento della localizzazione basta aprire l’app Impostazioni Google o il menu Impostazioni -> Google (dipende dal dispositivo in uso) e portandoti nel menu Sicurezza -> Trova il mio dispositivo.
Assicurati che la localizzazione sia abilitata come da immagine sottostante:

Trova dispositivo Android

Ora veniamo alla parte importante, se vuoi rintracciare il tuo smartphone puoi utilizzare due metodi.

O la pagina Web per ritrovare il cellulare Android disponibile al seguente link:

LINK | Trova il mio dispositivo

Oppure se hai un altro smartphone o tablet Android e vuoi ritrovare il tuo cellulare,  installa la seguente app ed effettua l’accesso con il tuo account Google.

DOWNLOAD | Find My Device


Come rintracciare un iPhone spento, rubato o smarrito

Trova il mio iPhone

Se hai un dispositivo Apple il sistema di localizzazione è automaticamente attivo grazie a iCloud. Quindi puoi ritrovare il tuo iPhone o anche iPad perduto visitando la pagina per la localizzazione o installando l’app specifica su un altro dispositivo Apple in tuo possesso.
Per attivare questa funzionalità sul tuo iPhone ti basterà andare in Impostazioni -> [nome utente] -> iCloud (se utilizzi iOS 10.2 o versioni precedenti, vai su Impostazioni -> iCloud) e assicurarti che sia presente alla voce Trova il mio iPhone.

Trova iphone opzione

Se vuoi localizzare il dispositivo Apple tramite pagina Web puoi utilizzare il seguente link.

LINK | Trova il mio iPhone

Se ti serve l’app da usare su altri dispositivi Apple associati puoi scaricarla da qui.

DOWNLOAD | Trova il mio iPhone


APP PER RINTRACCIARE UN CELLULARE

Queste applicazioni possono tornare utili da installare, in caso di prevenzione prima che accada il peggio, da affiancare alle applicazioni sopra descritte che solitamente sono preinstallate e sempre disponibili.

Trova Telefono (Android)

Trova Telefono

Quest’app ti permette di ritrovare il cellulare smarrito tramite una semplice associazione via SMS. Ti basterà installare quest’app sul tuo smartphone principale, creare un account ed inserire il numero di telefono del cellulare da rintracciare (il secondo smartphone in tuo possesso). Il cellulare riceverà un SMS a cui rispondere SI per iniziare il tracciamento; d’ora in avanti sarà possibile vedere la posizione esatta del cellulare ogni volta che è acceso. Ovviamente per rendere quest’app efficace devi effettuare l’associazione via SMS prima del furto o dello smarrimento!

Puoi scaricare quest’app gratuitamente dal seguente link.

DOWNLOAD | Trova Telefono


Wheres My Droid (Android)

Wheres My Droid

Un’altra app molto utile per ritrovare il cellulare smarrito Wheres My Droid. Quest’app funziona come un vero e proprio sistema antifurto, con la possibilità di localizzare il dispositivo perso anche con il GPS spento (può accenderlo tramite comandi ricevibili tramite rete dati o WiFi), inviare un segnale acustico d’allerta, scattare una foto del malvivente che ha rubato il device e molto altro ancora.

Puoi scaricare quest’app gratuitamente dal seguente link.

DOWNLOAD | Wheres My Droid


Altre app per trovare il cellulare

Oltre alle app già segnalate puoi utilizzare numerose app antifurto per ritrovare il cellulare smarrito o perso. Le migliori che puoi testare sono presenti nelle seguente lista.


Cellulare rubato, come bloccarlo e cosa fare

Nel caso sfortunato in cui tu non sia riuscito a trovare il tuo cellulare rubato devi eseguire i seguenti passaggi:

  1. Blocco della sim
  2. Denuncia del furto presso le autorità e Blocco IMEI

1 – BLOCCO DELLA SIM

Questa prima operazione si effettua semplicemente chiamando il nostro operatore al suo numero rispettivo, qui sotto elencato:

  • TIM chiamando il 119 o direttamente dal sito TIM
  • Vodafone chiamando il 190
  • Wind chiamando il 155
  • Tre chiamando il 800 832 323
  • Fastweb Mobile chiamando il 192193
  • Poste Mobile chiamando il 160
  • CoopVoce chiamando il 188

2 – DENUNCIA FURTO E BLOCCO IMEI

Una volta richiesto il blocco SIM, devi recuperare il codice IMEI (International Mobile Equipment Identity) che non è altro che un codice numerico composto da 15 cifre, utilizzato per identificare in maniera univoca ogni telefono cellulare.

Questo codice potrai usarlo sia per bloccare il telefono su tutte le reti nazionali sia per denunciare il furto.

Puoi trovare questo codice sulla confezione di vendita, oppure per smartphone Android tramite il servizio Dahsboard di Google, andando su Android e selezionando il dispositivo:

LINK | Dashboard Google

Per iPhone invece avviando iTunes, accedendo al menu “Modifica” e cliccando su “Preferenze“. Ora seleziona la voce “Dispositivi” e posiziona il tuo mouse sul nome che identifica il tuo iPhone e ti verrà così mostrato il Codice IMEI.

Una volta ottenuto il Codice IMEI, recati presso un comando di polizia o carabinieri per effettuare la denuncia, con la quale ti verrà rilasciata una documentazione per bloccare il tuo telefono. A questa documentazione infine dovrai aggiungere un modulo di richiesta di blocco del telefono da inviare al gestore della tua sim telefonica, tramite punto vendita, fax o per via telematica.

Ecco dove trovare tutti i moduli per la richiesta blocco IMEI, in base all’operatore da te utilizzato:

  • TIM 
    Sul sito Internet di TIM, alla voce Richiesta di blocco e sblocco IMEI per apparati rubati o smarriti puoi compilare il modulo di blocco dell’IMEI direttamente qui sul sito cliccando su “Compila” oppure scaricarlo per poi spedirlo via posta cliccando su “Scarica”.
  • Vodafone
    Sul sito di Vodafone, effettuando l’accesso a MyVodafone e compilando il modulo che viene caricato.
  • Wind
    Tramite questo modulo, compilandolo e inviandolo via posta all’indirizzo indicato nel presente documento.
  • 3 Italia
    Tramite questo modulo compilandolo e inviandolo via fax al numero 800.179.700.
  • PosteMobile
    Tramite questo modulo compilandolo e inviandolo via fax al numero 800.074.470.
  • Fastweb Mobile
    Tramite questo modulo compilandolo e inviandolo via fax al numero 02-36656449.
  • CoopVoce
    Tramite questo modulo compilandolo e consegnandolo in un punto vendita o inviandolo via fax, email, così come indicato nel documento stesso.

Una volta effettuate queste operazioni, oltre ad aver bloccato la sim, il tuo dispositivo rubato verrà inserito in una lista nera con blocco delle chiamate. A questo punto potrai richiedere presso il tuo operatore, una nuova Sim con il tuo vecchio numero di telefono ad un costo simile per tutti gli operatori che si aggira intorno alle 10 €.

Attendi...