MIGLIORE SMARTPHONE PER FOTOCAMERA DI DICEMBRE 2017

Nell’acquisto di uno smartphone, una delle principali caratteristiche di cui si tiene conto, è la qualità della fotocamera.

Nel valutare la fotocamera di uno smartphone, un errore comune che si commette è quello di pensare che una fotocamera con un maggiore numero di megapixel realizzi foto migliori rispetto a una con meno megapixel.

Purtroppo questa concezione comune a molti è in gran parte sbagliata, ora vi spiegheremo perché e cosa fa veramente la differenza.

Per realizzare uno smartphone con la migliore fotocamera possibile, i vari produttori devono abbinare a un eccellente sensore fotografico anche tante altre importantissime componenti (lenti, stabilizzatori, autofocus). Tutte queste componenti poi lato software, devono essere perfettamente calibrate, per dare come risultato finale una foto perfettamente nitida e con colori il più possibile fedeli alla realtà.

Per finire la fotocamera di uno smartphone deve essere gestibile dall’utente finale nel modo più semplice possibile, quindi non è da sottovalutare l’interfaccia grafica della fotocamera, che deve essere semplice e intuitiva, con la possibilità di cambiare velocemente i vari parametri, che preferibilmente devono essere a portata di mano.

In questo modo avremo la possibilità di ottenere foto di qualità sia in modalità automatica, per chi ama semplicemente puntare la fotocamera e scattare la foto, sia in modalità manuale, opzione che torna molto utile per scatti di qualità in condizioni difficili, come ad esempio in caso di scarsa luminosità, soggetti in controluce o in movimento.

Capite che realizzare tutto questo non è facile. Di seguito, per chi vuol approfondire, analizzeremo brevemente ogni comparto, o se preferite potete passare direttamente alla classifica dei migliori smartphone per fotocamera attualmente presenti in commercio, classifica costantemente aggiornata con tutte i nuovi smartphone appena presentati mese per mese.

Indice


Sensore Fotografico e Risoluzione (Megapixel)

Uno dei fattori che nei sensori fotografici per smartphone incide sulla qualità è proprio la grandezza del sensore fotografico stesso, da non confondere e associare alla quantità di megapixel.

L’evoluzione degli smartphone, ha portato a montare su di essi, sensori fotografici sempre più grandi, questa scelta da modo al sensore di catturare una maggiore quantità di luce e quindi avere foto meno “rumorose”(disturbate), più nitide, accurate e fedeli alla realtà, con una gamma dinamica più ampia.

La qualità di un sensore fotografico, è data tra le caratteristiche principali, dalla sua grandezza. Maggiore sarà la sua grandezza e più accurate saranno le informazioni acquisite dai fotodiodi di cui è composto il sensore. Si ottiene così un’immagine composta da tanti punti, che prendono il nome di pixel (Picture Element) l’unione di questi compone l’immagine finale. Moltiplicando il numero dei pixel che compongono il lato verticale con quello orizzontale di una immagine, si ottiene il numero di Megapixel.

Nel marketing, si sfrutta per spingere le vendite, il numero di Megapixel che uno smartphone o fotocamera riesce a catturare, ma come avete ben capito, la cosa più importante per avere foto perfette invece è la grandezza del sensore, che viene espressa in millimetri o pollici (esempio 1/2.6″). Unita a questa caratteristica poi ci sono tanti altri aspetti che incidono sulla qualità, ma principalmente questo è quello fondamentale.

Qui sotto potete farvi un’idea della differenza di dimensione dei diversi sensori fotografici montati su reflex, mirrorless, macchine fotografiche compatte e smartphone:

(clicca per ingrandire l’immagine)

Attualmente i maggiori produttori di sensori fotografici per smartphone sono tre:

  1. Sony con circa il 40% del mercato che produce tra i migliori sensori e viene montato su tutti se non quasi gli smartphone top di gamma di questa classifica;
  2. OmniVision con circa il 16%, produttore che troviamo spesso nelle fotocamere frontali degli smartphone;
  3. Samsung con il 15%, produttore anch’esso di ottimi sensori.

Se siete curiosi di sapere quale sensore fotografico è montato sul vostro smartphone, esiste un’applicazione che potrà togliervi questa curiosità, il suo nome è AIDA64.

Aprendo questa applicazione, è sufficiente andare nella sezione periferiche (nel caso vi venga richiesto dovete dare il permesso di accedere alla fotocamera) per sapere quale sensore fotografico montate.

L’esempio qui sotto mostra due Samsung S7, in cui, cosa che non molti sanno è che un modello di smartphone può montare diversi sensori fotografici, l’S7 è uno fra questi.

Il primo S7, come potete vedere sotto sinistra monta un sensore fotografico Sony IMX 260 e a destra il secondo Samsung S7 monta un sensore Samsung Isocell indicato con la sigla (SLSI_S5K2L1_FIMC_IS).

samsung-galaxy-s7-sensore-fotocamera-aida64-sony-isocell

In alcuni smartphone, viene specificata inoltre la misura dei pixel in µm (micrometri ovvero un milionesimo di metro). A Pixel di dimensione maggiore corrisponde una migliore capacità di catturare più luce e quindi di avere foto e video migliori, soprattutto in condizioni di scarsa luminosità.

Risoluzione Video e Framerate

Un altro aspetto importante è la risoluzione, che varia da smartphone a smartphone a seconda della fascia di prezzo. Si parte dagli smartphone economici capaci di registrare video in risoluzione HD (1280 x 720 pixel), a quelli di fascia media in Full HD (1920 x 1080 pixel) e i top di gamma che ormai registrano tutti in UltraHD/4K (3840 × 2160 pixel).

Quello che fa però la differenza è il framerate indicato in FPS (Fotogrammi per secondo), un esempio eccezionale è l’iPhone 8 che è il primo cellulare e forse l’unico a registrare video in 4K a 60 fps, contro i 30 di tutti gli altri modelli (sappiate che questi video però occupano tantissimo spazio, anche 500 MB per ogni minuto di registrazione). Oltre a questo molti smartphone permettono di registrare filmati in slow motion anche a 120 o 240 Fps ma a risoluzione Full HD o inferiori. Video di esempio a 60 FpsVideo di esempio in slow motion a 240 Fps

Ottica

Tra i componenti di maggiore importanza da abbinare al sensore, un’importanza rilevante è data dalle lenti, che devono essere progettate in modo da gestire al meglio distorsioni aberrazione sferica, aberrazione cromatica, flare (riflessi che sono presenti soprattutto in  foto scattate in controluce, a forma di linee o poligoni).

Nei top di gamma si arriva ad avere anche 5 o 6 lenti nello spazio di pochi millimetri, protette poi esternamente nel migliore dei casi, da vetro zaffiro, materiale durissimo attualmente utilizzato solo da pochi top di gamma, allo scopo di ridurre al minimo graffi e micro graffi sulla lente, che possano pregiudicare la qualità delle foto.

Apertura del diaframma

L’apertura del diaframma è un parametro che incide molto sulla qualità delle foto. Viene indicata con la lettere F seguita da un numero (esempio F/1.7). Minore sarà il numero dopo la “F/” e maggiore sarà l’apertura del diaframma, ovvero maggiore sarà la capacità di catturare luce da parte del sensore.

L’apertura del diaframma esprime il rapporto che c’è tra la lunghezza focale dell’obiettivo e il diametro di apertura del diaframma. La lunghezza focale, non è altro che la distanza tra la superficie del sensore e il centro della lente dell’obiettivo e viene espresso in mm (millimetri). Da questa misura si distinguono obiettivi grandangolari (con focale di pochi mm) per fotografare scenari molto ampi, normali e zoom/teleobiettivo (con una lunghezza focale molto alta) per fotografare sogetti a distanza.

Stabilizzazione ottica (OIS) ed elettronica (EIS)

La stabilizzazione ottica è un sistema che controbilancia meccanicamente i movimenti della nostra mano che possono provocare un tremolio nei video o foto sfuocate. A questa si può unire una stabilizzazione digitale o elettronica che sono la stessa cosa di cui parleremo nelle prossime righe. La stabilizzazione ottica è utile sia in condizioni di foto che di video. Esistono sistemi esterni che consentono una stabilizzazione nettamente superiore e efficiente, un esempio è il DJI Osmo Mobile, il migliore gimbal (stabilizzatore) per fotocamera attualmente in commercio che trovate recensito nel nostro blog.

La stabilizzazione elettronica è un sistema, efficace quasi come il precedente ma che invece di agire a livello meccanico, agisce a livello elettronico correggendo l’effetto mosso nei soli video, ma non nelle foto. Praticamente nella stabilizzazione elettronica non si usa l’intera ampiezza del sensore fotografico per registrare i video, ma una porzione di poco inferiore, che permette in caso di tremolii, di andare a sfruttare la porzione del sensore che sta alle estremità e compensare così qualsiasi tremolio.

Messa a fuoco automatica (Autofocus)

Non meno importante è l’associazione al sensore fotografico di un autofocus, attualmente i più diffusi sono: laser, dual pixel, PDAF (acronimo di Phase Detection Auto Focus) e a rilevamento di contrasto ormai usato solo negli smartphone di fascia bassa. Sicuramente nei top di gamma troverete uno dei primi 3 tipi di autofocus, che si equivalgono molto in termini di velocità e precisione.

Flash

Per aiutare in condizioni di scarsa illuminazione, ormai esistono vari tipi di flash a 1, 2 e 4 LED.

I flash a un LED è il tipo di flash più diffuso in ambito smartphone, risulta efficiente e adatto per brevi distanze.

Il Dual LED o dual tone, sono costituiti da due LED di tonalità differenti, uno bianco e uno ambra, questo aiuta ad aver colori più naturali

Quad LED ovvero un evoluzione che sfrutta quattro LED, grazie ai quali garantisce una maggiore illuminazione del soggetto inquadrato e un rendering migliore dei colori.

Slow Sync è una funzionalità presente negli iPhone 8 e iPhone X, che sfrutta un’apertura prolungata dell’otturatore tramite la quale riesce a ottenere colori più naturali.

Flash frontale, ovvero un flash posto a lato della fotocamera frontale, molto adatta se ami scattare selfie, funzione che in alcuni smartphone è sostituita dallo schermo che si illumina al massimo di bianco.

Fotocamera lenta ad aprirsi o a scattare foto?

Un altro fattore che può influenzare l’utilizzo del nostro smartphone è la quantità di Giga (GB) di memoria interna di cui è dotato. Prendiamo come esempio uno smartphone da 32 GB, in cui lo spazio realmente disponibile mediamente è di 24 GB in quanto la parte restante è occupata dal sistema operativo. Pensate che con pochi video 4K e un centinaio di foto, potreste esaurire velocemente questo spazio e quando lo smartphone ha poco spazio a disposizione, diventa scattoso e rallenta proprio per questo motivo, influenzando sia il funzionamento generale che quello della fotocamera.

Per questo motivo è necessario avere, negli smartphone dove è possibile installarla, una memoria MicroSD per aumentare lo spazio disponibile, ma non potete scegliere una MicroSD qualunque, ma è necessario avere una MicroSD veloce in fase di scrittura, in questo caso se volete approfondire l’argomento vi rimandiamo al nostro articolo sulle Migliori MICRO SD.

Software e Interfaccia

Per ultimo ma non meno importante, tutto l’hardware sopra citato è inutile se non è gestito al meglio dal lato software e questa fa davvero la differenza, come ha dimostrato il grande lavoro fatto da Google con il suo Pixel.

Esistono infatti tantissime tecnologie che migliorano gli scatti e i video che realizziamo, tanto per citarne una l’HDR che per ogni fotografia, scatta diverse foto (generalmente tre), con una diversa esposizione (ovvero la quantità di luce che passa per il sistema ottico).

Le tre immagini scattate (una sovraesposta, una sottoesposta ed una con esposizione media) a questo punto vengono unite dal software, per avere una foto finale ottimizzata che raccolga tutti i dettagli sia delle zone molto luminose sia di quelle poco luminose, un esempio in cui utilizzarlo è nelle foto di paesaggi dove possiamo trovare un elevato contrasto tra cielo e terra.

 

Tutti questi componenti che vi abbiamo descritto nei paragrafi precedenti e le funzioni software (HDR, etc..), necessitano di una interfaccia software degna di nota, che renda per l’utente, tutto questo utilizzabile nel modo più semplice, veloce e funzionale possibile, dando modo di sfruttare la fotocamera anche in modalità manuale, possibilità che da agli esperti modo di ottenere foto spettacolari.

Ad esempio qui sotto, trovate l’interfaccia della fotocamera del Samsung Galaxy S7, in cui potete vedere come sono posizionati i vari comandi e funzioni. Una buona interfaccia, permette di avere a portata di mano tutte le impostazioni necessarie per realizzare un ottimo scatto, senza impazzire a cercare una determinata impostazione tra i menù:

Interfaccia Fotocamera Samsung S7, ecco come sono posizionati tutti i comandi rapidi per fare foto e video

Come avete potuto capire, trovare un giusto equilibrio in tutto questo è difficilissimo, in modo particolare perché gli smartphone tendono a essere sempre più sottili e in alcuni casi si tende a far sporgere la fotocamera oltre la scocca posteriore dello smartphone per questioni di progettazione, il ché porta a risultati fotografici migliori.

Ogni anno vengono spesi milioni di dollari in queso campo, anche perché il comparto fotografico traina molto le vendite di uno smartphone e i risultati a cui siamo arrivati sono veramente ottimi e migliorare non è facile.


Come abbiamo scelto gli smartphone

Per stilare la classifica dei migliori smartphone per fotocamera,  ci siamo basati oltre che sulla nostra esperienza maturata nel tempo con recensioni e test, anche con una marea di recensioni dei più autorevoli siti italiani e stranieri che si occupano di smartphone, tra cui spicca DXOMARK, specializzato nel testare fotocamere di qualsiasi genere, dalle Reflex fino a finire agli Smartphone.

Nella classifica da noi attentamente ponderata, abbiamo inserito per completezza le informazioni generali dello smartphone oltre a tutti i dettagli sulla fotocamera montata e i link con il prezzo relativo alle migliori offerte disponibili su Amazon, così da darvi modo di farvi un’idea sui prezzi nel caso valutiate di acquistarne uno di questi smartphone.

Nella scelta del migliore smartphone per fotocamera sono stati effettuati test nelle seguenti condizioni:

  • Foto in condizioni di buona e scarsa illuminazione
  • Foto con zoom, Foto con Macro e Foto con effetto bokeh
  • Video (da fermo, in movimento e a differenti condizioni di luce)

Migliore Fotocamera Smartphone Fascia alta sopra i 400 euro

(clicca per ingrandire)

1° – Google Pixel 2 XL

Google Pixel 2 XL è attualmente il miglior smartphone per qualità video e fotografica ed è anche il top di gamma attuale di casa Google. Questo smartphone unisce un dotazione hardware veramente ottima a un software costituito dal sistema operativo Android in versione pura (con aggiornamenti costanti), il tutto unita un ottimo comparto fotografico che unisce una componentistica di ottimo livello ad avanzati algoritmi per l’elaborazione dell’immagine. Questo permette di avere foto e video impeccabili, grazie alle quali il famoso sito DxOMark ha assegnato un punteggio di 98 con il quale domina questa classifica (99 nelle foto e 96 nei video). La fotocamera posteriore di Google Pixel 2 XL è da 12.2 mpx con sensore da 1/2.6″, apertura f/1.8, pixel da 1.4 µm, stabilizzazione ottica + stabilizzazione elettronica, autofocus phase detection + laser, flash dual-LED, face detection, HDR, panorama, foto con effetto bokeh e registrazione video a 2160p/30FPS, a 1080p 30/60/120FPS o a 720p fino a 240 FPS (slow motion). Per quanto riguarda la La fotocamera frontale, invece, troviamo un sensore da 8 mpx con sensore da 1/3.2″, pixel da 1.4 µm, apertura f/2.4 e registrazione video a 1080p. Lo schermo è p-OLED da 6″ con una risoluzione di 1440 x 2880 pixel. La scocca è quasi completamente in metallo, e il processore montato è il potente Snapdragon 835, affiancato da 4 GB di RAM, e 64/128GB di storage (non espandibile) e una batteria da 3520 mAh. È certificato IP67 quindi impermeabile e resistente alla polvere e dispone di un sensore d’impronte posteriore. Esiste anche una versione più piccola semplicemente chiamata Pixel 2, con uno schermo da 5″ e le stesse caratteristiche fotografiche del modello XL. Purtroppo in Italia vedremo commercializzata solo la versione XL, non appena sarà disponibile lo comunicheremo in questa pagina. Trovate il link per l’acquisto e maggiori info qui. Mentre su Amazon per il momento è disponibile solo la versione non XL:


apple iphone x
(clicca per ingrandire)

2°- iPhone X

Torna alla ribalta Apple con il suo iPhone X centrando quasi la prima posizione o meglio centrandola in parte, infatti secondo il celebre sito che testa le fotocamere di smartphone e reflex DxOMark ottiene ben 97 punti, composto da 101 punti nelle foto (record assoluto sorpassando anche Huawei Mate 10 Pro e 89 nei video). Possiede una doppia fotocamera posteriore, con due sensori da 12 Mpx, uno con apertura f/1.8 da 28 mm e l’altro teleobbiettivo 2x con f/2.4 da 52mm, entrambi con stabilizzazione ottica. L’autofocus è di tipo phase detection, affiancato da un flash Quad-LED dual tone. La fotocamera frontale è da 7 Mpx con apertura f/2.2. iPhone X è l’unico smartphone capace di registrare in risoluzione 4K a 60 fps. Il chipset è il potentissimo Apple A11 Bionic  (6 core  a 2,39 GHz). Completano il tutto 3 GB di RAM e 64 o 256 GB di memoria interna a seconda della versione acquistata, non espandibili via micro SD, batteria da 2716 mAh. Il display è da 5,8″ finalmente con tecnologia SuperAmoled, dichiarato dal celebre sito DisplayMate che si occupa del test di questi componenti, come il miglior display montato su uno smartphone e che curiosamente è prodotto da Samsung. iPhone X ha dimensioni di 143.6 x 70.9 x 7.7 mm e 174 grammi di peso, certificato IP67.

1.169,00€ 1.169,00€

huawei mate10 pro
(clicca per ingrandire)

3°- Huawei Mate 10 Pro

In Huawei pare che sforzi fatti con il Mate 10 Pro siano stati finalmente ripagati, infatti ha raggiunto il podio della classifica di DxOMark con la terza migliore fotocamera del mondo mobile, con ben 97 punti (100 nelle foto, secondo solo a iPhone X, ma che sorpassa nei video con 91 punti), meglio di lui solo i Pixel 2. Possiede una doppia fotocamera posteriore Leica con un sensore monocromatico da 20 Mpx e uno RGB da 12 Mpx, apertura f/1.6 e stabilizzazione ottica e zoom ibrido 2x. L’autofocus è di tipo phase detection e laser, flash dual-LED. La fotocamera frontale è da 8 Mpx con apertura f/2.0. Il chipset è costituito dall’octa-core Kirin 970 a 10 nm (2,36 GHz + 1,8 GHz) arricchito da un modulo NPU (Neural Processing Unit), ovvero un elaboratore di dati che si avvale dell’intelligenza artificiale. Completano il tutto 4 GB di RAM e 64 GB di memoria interna, espandibili via micro SD, batteria da 4000 mAh con ricarica rapida, che permette di avere il 58% di carica in soli 30 minuti. Huawei Mate 10 pro è inoltre dual-SIM, display da 6″ Amoled con dimensioni di 154.2 x 74.5 x 7.9 mm e 178 grammi di peso, certificato IP67. Trovate maggiori info qui.


(clicca per ingrandire)

4°- iPhone 8 plus

iPhone 8 Plus è attualmente il miglior smartphone Apple per comparto fotografico e il secondo miglior camera phone attualmente in commercio. Ha ricevuto ben 94 punti  dal celebre sito DxOMark. Possiede una doppia fotocamera posteriore da 12 mpx, di cui una con lunghezza focale di 28mm, apertura f/1.8 e stabilizzazione ottica e una con lunghezza focale da 56mm e apertura f/2.8. Questo  permette di avere uno zoom ottico 2x e di effettuare foto in modalità ritratto (con sfondo sfocato) e registrare video in 4K a ben 60 Fps. L’autofocus è di tipo phase detection, flash quad-LED, supporto live photos, face/smile detection, HDR, modalità panorama e tecnologia Slow Sync che, tramite un’apertura prolungata dell’otturatore, permette di ottenere foto con colori più naturali. Invece la fotocamera frontale, è da 7 mpx con apertura f/2.2, face detection, registrazione video a 1080p/30FPS, face detection, HDR e funzione panorama. In condizioni di scarsa luminosità, lo zoom della fotocamera principale non sfruttando la seconda lente ma viene effettuato digitalmente tramite la lente grandangolare. Le altre caratteristiche di questo smartphone sono, display IPS Full HD da 5.5″ con risoluzione Full HD con supporto 3D Touch, processore Apple A11 Bionic Esa-core, 3 GB di Ram, la memoria interna è da 64 o 256GB (non espandibile), mentre la batteria è da 2691 mAh. C’è poi da segnalare la presenza del sensore d’impronte integrato nel tasto Home e questo smartphone è certificato per la resistenza all’acqua e polvere IP67. Le dimensioni sono rispettivamente di 158.4 x 78.1 x 7.5 mm, per un peso di 202 grammi.

795,00€ 795,00€

Oltre alla versione Plus, In alternativa c’è il modello più piccolo che si chiama semplicemente iPhone 8 e misura 4.7″, dispone di una sola fotocamera posteriore da 12MP con lunghezza focale da 28mm, apertura f/1.8, phase detection, stabilizzatore ottico e flash quad-LED. Ha ricevuto ben 92 punti  dal celebre sito DxOMark.

697,00€ 705,00€

(clicca per ingrandire)

5°- HTC U11

HTC finalmente dopo tanti sforzi, risale le classifiche e piazza il suo ultimo prodotto tra i migliori smartphone per fotocamera, capace di realizzare ottimi video e foto. Anche il celebre sito DxOMark, specializzato in questo tipo di test, lo ha incoronato tra i top smartphone per fotocamera con un punteggio di 90 punti. Ottime fotografie con un dettaglio elevato sia in condizioni di buona che scarsa illuminazione. HTC U11 è uno smartphone con display da 5.5″ con corpo in alluminio delle seguenti dimensioni 153.9 x 75.9 x 7.9 mm per un peso di 169 grammi con processore Qualcomm Snapdragon 835, memoria interna da 64 o 128 GB a seconda dei modelli (espandibile tramite microsd fino a 256 GB) e 4 o 6 GB di Ram a seconda del modello. Ha come particolarità un secondo display per le notifiche. Monta una doppia fotocamera posteriore una da 12 mpx con apertura F/1.7 affiancato da un dual Flash Led, la camera frontale è invece e una da 16 mega pixel F/2.0. il tutto unito a un comparto audio che fornisce una qualità sonora ottima. Batteria non removibile da 3000 mAh. La fotocamera principale oltre al formato 4K a 30 fps, realizza video in formato Full-Hd 1080p fino a 120 fps.

570,89€ 570,89€

(clicca per ingrandire)

6°- SAMSUNG NOTE 8

Samsung Galaxy Note 8 è uno smartphone su cui Samsung punta molto insieme al modello S8 ed S8+, modello molto simile ma che si differenzia per il supporto alla penna S-Pen con la quale si può interagire maniera molto comoda e semplice. Su DxOMark conquista un punteggio di ben 94 punti, facendo meglio di S8. Il note 8 è equipaggiato con due fotocamere posteriori da 12 mpx di cui, una con sensore da da 1/2.55″ “grandangolare” da  26 mm di lunghezza focale e apertura f/1.7, pixel da 1.4 µm e l’altro con un sensore da 1/3.6″ e 52mm, apertura f/2.4. Entrame le fotocamera hanno stabilizzazione ottica, autofocus, e permettono di avere lo zoom ottico 2x. Lo fotocamere sono affiancate da un flash dual-LED, possono effettuare scatti in modalità ritratto e di registrare video fino a 2160p/30FPS e video slow motion 720p/240FPS. La camera frontale, monta un sensore da 8 mpx da 1/3.6″, pixel da 1.22 µm, apertura f/1.7, HDR e registrazione video fino a 1440p/30 FPS. Lo zoom in condizioni di scarsa illuminazione, viene effettuato con la lente grandangolare in modo elettronico invece che con la seconda fotocamera. Completano la dotazione un fantastico display Super AMOLED con un formato di 18.5:9 e una risoluzione QHD (1440 x 2960 pixel), un processore Exynos 8895 Octa-core e 6 GB di Ram, con 64/128/256 GB di storage (espandibile fino a 256GB con le microSD) e una batteria da 3.300 mAh. Note 8 è certificato per la resistenza all’acqua e polvere IP68. Le sue misure sono rispettivamente di 162.5 x 74.8 x 8.6 mm per 195 grammi di peso.

799,00€ 799,00€

(clicca per ingrandire)

7°- LG G6

LG, con questo modello, ha realizzato un fantastico smartphone, sia per dotazione hardware che a livello estetico, il tutto unito a un buon comparto fotografico. Le fotografie che si ottengono con questo smartphone sono eccellenti in tutte le condizioni di luce, con un livello di dettaglio elevato e un rumore video contenuto anche in condizioni di scarsa luminosità, le immagini siano fedeli alla realtà ed equilibrate sia per quanto riguarda il contrasto che l’esposizione. È uno smartphone con display da 5.7″ con corpo in alluminio delle seguenti dimensioni 148.9 x 71.9 x 7.9 mm per un peso di 163 grammi con processore Qualcomm Snapdragon 821, memoria interna da 32/ 64/128 GB a seconda dei modelli (espandibile tramite microsd fino a 256 GB) e 4 GB di Ram. Monta una doppia fotocamera posteriore una da 13 mpx con apertura F/1.8 per quella grandangolare e F/2.4 per quella con lunghezza focale maggiore, la camera frontale è invece da 5 megapixel F/2.2 il tutto unito a un comparto audio di ottimo.

399,00€ 749,90€ (-45%)

Google Pixel
Google Pixel (clicca per ingrandire)

8°- Google Pixel / Pixel XL

Dopo la serie Nexus, Google ricomincia da Pixel, uno smartphone veramente ottimo sotto il lato software e dal punto di vista costruttivo (produzione a cura di HTC), un po’ meno gradevole degli altri dal lato estetico ma comunque dotato di una fotocamera molto buona che nei test DxOMark ha ottenuto 89 punti, peccato per il prezzo un po’ eccessivo. Pixel è disponibile in due versioni, quella normale e quella XL, entrambe realizzate in alluminio e vetro, la prima con display da 5.0″ e dimensioni di 143.8 x 69.5 x 8.5 mm e 143 grammi di peso e la versione XL con display da 5.5″ e dimensioni di 154.7 x 75.7 x 8.6 mm e 168 grammi di peso. Il processore montato sopra è il Qualcomm Snapdragon 821, memoria interna da 32 o 128 GB a seconda dei modelli (non espandibile tramite microsd) e 4 GB di Ram. È uno dei primi smartphone con sistema operativo Android 7.1 Nougat. Monta una fotocamera posteriore con autofocus laser da 12 mpx con apertura F/2.0 capace di registrare video oltre che in 4K anche a 1920×1080 a 60 e 120 fps o in risoluzione 720p a 240 fps. La camera frontale è invece da 8 megapixel F/2.4. Batteria removibile da 3200 mAh. Foto ottime soprattutto in condizioni di luce, mentre al calare della luce, essendo privo di stabilizzatore ottico, alza gli ISO provocando un minimo di rumore nella foto, comunque foto anche in condizioni di poca luce veramente buone. Purtroppo questo smartphone verrà commercializzato in Italia solo nel primo trimestre del 2017, ma chi è interessato può trovarlo comunque su Ebay e su Amazon.


(clicca per ingrandire)

9°- Samsung S8/S8 Edge e S7/S7 Edge

Valutando nel dettaglio tutti gli aspetti di uno smartphone, dal design, alla qualità costruttiva a quella dei componenti di ogni singolo comparto, Samsung è riuscita a creare uno dei migliori smartphone Android, ma nel comparto fotografico S8 monta lo stresso sensore fotografico di S7, quindi entrambi i modelli si equivalgono e sono tra i migliori fotocamera smartphone in commercio, scalzati solo dai nuovi prodotti presentati dalle altre case produttrici. Questi due smartphone sono resistenti ad acqua e polvere infatti sono certificati IP68. S7 esiste in 2 varianti, S7 ed S7 Edge, la prima con display da 5.1″ e dimensioni 142.4 x 69.6 x 7.9 mm e un peso di 152 grammi, la versione Edge con display da 5.5″ e dimensioni di 150.9 x 72.6 x 7.7 mm e un peso di 157 grammi. Entrambi sono costituiti da un corpo in vetro con finiture in alluminio ma nella versione Edge sia display che parte posteriore sono curvi sui bordi laterali donando un design tra i più belli presenti attualmente in commercio. Il processore utilizzato per entrambi i modelli è un Qualcomm Snapdragon 820/Exynos 8890 con 32 GB di memoria interna (la versione da 64 GB non è disponibile in Italia) espandibile tramite microsd fino a 256 GB in più accompagnati da 4 GB di Ram. Entrambi dotati della stessa fotocamera posteriore e tra i migliori in commercio dove troviamo un sensore da 12 mpx con tecnologia dualpixel con apertura F/1.7 e la camera frontale è invece da 5 megapixel F/1.7, video oltre che in 4K, anche a 1080p 60 fps e in slow motion a 720p a 240 fps. Batteria non removibile da 3000 mAh su S7 e 3600 mAh su S7 Edge. Purtroppo nel nuovo modello S8 e S8 Edge, il sensore fotografico è rimasto il medesimo, così come la lente e il software, infatti le foto e i video sono qualitativamente identici.

560,00€ 829,00€ (-32%)
633,00€ 929,00€ (-31%)
449,00€ 729,00€ (-38%)
468,00€ 829,00€ (-44%)

(clicca per ingrandire)

10°- Oneplus 5

OnePlus 5 è attualmente il migliore smartphone cinese e il più potente smartphone Android ad oggi disponibile. Ogni anno questo produttore sforna pochissimi modelli, ma che riscuotono un enorme successo il tutto unito a un rapporto qualità-prezzo imbattibile, potete leggere anche la nostra recensione su Oneplus 5 da 128 GB e 8 GB di Ram. Inoltre è anche lo smartphone Android più potente, con i migliori punteggi ottenuti sul Benchmark Antutu. Questo smartphone è equipaggiato con una doppia fotocamera posteriore rispettivamente da 16 e 20 mpx. La prima da 16 mpx ha un sensore Sony IMX 398 da 1/2.8″ con lunghezza focale di 24mm con apertura f/1.7 e stabilizzazione elettronica; la seconda da 20 mpx un sensore Sony IMX 371 da 1/2.8″, lunghezza focale da 36mm e apertura f/2.6. Hanno l’autofocus phase detection, troviamo un flash dual-LED, la face detection, la funzione panorama, la modalità ritratto e l’HDR. I video possono essere registrati fino a 2160p a 30 FPS e slow motion a 720p e 120 FPS. La fotocamera frontale è da 16 MP con apertura f/2.0 da 20mm, stabilizzazione elettronica, HDR automatico e registrazione video a 1080p. Qualità degli scatti molto buona anche con poca luce, ma leggermente inferiore ai contendenti qui sopra citati che costano un po’ di più. Riguardo l’hardware troviamo un display AMOLED Full HD da 5.5″, un chipset Qualcomm MSM8998 Snapdragon 835 Octa-core (con 4 core Kryo da 2.45 GHz e 4 core Kryo da 1.9 GHz) 6 GB di RAM (8 GB nella versione migliore), 64GB di memoria interna non espandibili (128 GB nella versione migliore) e una batteria da 3.300 mAh. e dimensioni sono rispettivamente di 154.2 x 74.1 x 7.3 mm e 153 grammi di peso con sistema operativo Oxygen OS,basato su Android 7.1.1.


Apple iPhone 7 Plus
Apple iPhone 7 Plus (clicca per ingrandire)

11°- iPhone 7 / 7 Plus

Un altro re della classifica, la vera alternativa al mondo Android, con un sistema operativo iOS ottimizzato che chiude il cerchio di uno smartphone fantastico dal design, soprattutto nella colorazione Jet Black, e dalla qualità costruttiva oltre che di assemblaggio tra le migliori in assoluto. Entrambi i modelli sono resistenti ad acqua e polvere infatti sono certificati IP67. Troviamo iPhone 7 in 2 varianti, 7 e 7 Plus, la prima con display da 4.7″ e dimensioni 138.3 x 67.1 x 7.1 mm e un peso di 138 grammi, la versione 7 Plus con display da 5.5″ e dimensioni di 158.2 x 77.9 x 7.3 mm e un peso di 188 grammi. Entrambi sono costituiti da una scocca in speciale alluminio serie 7000 . Il processore utilizzato per entrambi i modelli è un A10 Fusion, e le versioni proposte sono da 32 GB, 128 e 256 GB di memoria interna (non espandibile tramite microsd) con 2 GB di ram nella versione 7 e 3 GB per la versione 7 Plus. Anche loro sono tra i top migliori smartphone come fotocamera posteriore, in cui si differenziano tra la versione 7 e 7 Plus, in quanto il 7 Plus è dotato di due fotocamere posteriori da 12 MP ciascuna con 2 lenti diverse, una grandangolo e una teleobiettivo, la prima con apertura F/1.8 e il teleobiettivo con apertura F/2.8, zoom ottico 2x e zoom digitale fino a 10x. Invece il iPhone 7 è dotato di una sola fotocamera con apertura F/1.8. Entrambi i modelli sono provvisti di una stabilizzazione ottica dell’immagine, obiettivo a sei elementi e Flash True Tone quad-LED. La fotocamera anteriore è da 7 MP con apertura F/2.2 e Retina Flash. La batteria non removibile è da 1960 mAh su iPhone 7 e 2915 mAh su iPhone 7 Plus.

584,36€ 799,00€ (-27%)
799,00€ 939,00€

Huawei P10
Huawei P10 (clicca per ingrandire)

12°– Huawei P10 / P10 Plus

Smartphone presentato recentemente al Mobile World Congress 2017 di Barcellona e in commercio a partire dai primi di Aprile 2017. Sulla scia di vendite eccellenti degli anni precedenti, un miglioramento ulteriore rispetto al P9. Migliore smartphone per realizzare foto in bianco e nero grazie alla collaborazione con Leica. Ottima fotocamera anche in condizioni di luce in cui risulta di poco superiore a Samsung S7/S7 Edge, ma perde per un filo sempre rispetto allo stesso in condizioni di scarsa luminosità e nella stabilizzazione dei video. Tutto sommato quindi conquista una ottima posizione, segno che la collaborazione con Leica, come nel modello P9, procede bene e da i suoi frutti. Ottimi materiali, cornice sottile, fra i 2 modelli è preferibile il modello Plus in quanto ha un’apertura focale maggiore come potrete leggere nelle successive righe. Il display da 5.1″ FHD nella versione normale e da 5.5″ QHD nella versione Plus con le seguenti dimensioni 145.3 x 69.3 x 7 mm (normale), 153.5 x 74.2 x 7 mm per un peso di 145/165(Plus) grammi con processore Kirin 960, memoria interna da 32/64/128 GB a seconda dei modelli (espandibile tramite microsd fino a 256 GB) e 4/6 GB di Ram. Monta una doppia fotocamera posteriore una da 20 mpx con apertura F/1.8(plus) e F/2.2(normale) tutto in collaborazione con Leica e stabilizzazione ottica, la camera frontale è invece da 8 megapixel F/1.9 e comparto audio degno di nota. Batteria non removibile da 3200/3750(plus) mAh.

455,00€ 462,79€
562,00€ 659,00€ (-15%)

Per chi vuole una pari alternativa ecco il bellissimo Honor 9. Per chi non conosce Honor, sappiate che è il brand satellite di Huawei divenuto popolare anche dalle nostre parti per via dei suoi smartphone low cost, ma fa parte a tutti gli effetti di Huawei. Monta una doppia fotocamera costituita da un sensore da  20 mpx in bianco e nero affiancato da uno da  12 mpx, f/2.2, con autofocus phase detection, dual-LED (dual tone) flash, processore HiSilicon Kirin 960 e Display IPS LCD da 5,15″, batteria da 3.200 mAh e dimensioni di 147.3 x 70.9 x 7.5 mm. Nella colorazione blu è veramente bellissimo.

399,00€ 399,00€

Migliore Fotocamera Smartphone fascia media tra 200 e 400 euro

Visto l’abbassamento di prezzo e l’uscita dei nuovi modelli, il Samsung S7 diventa uno dei migliori acquisti da fare in questa fascia di prezzo, anche se non se la cavano male le alternative più economiche. Di seguito una breve descrizione degli smartphone in classifica.

1°- Samsung S7

La fotocamera del Samsung S7 ha un sensore da 12 Mpx, f/1.7, lunghezza focale 26 mm, phase detection autofocus, Stabilizzazione Ottica, LED flash, grandezza del sensore 1/2.5″ con pixel grandi 1.4 µm, Auto HDR, possibilità di registrare Video a 2160p@30fps, 1080p@60fps, e in slow motion a 720p@240fps. Fotocamera anteriore da 5 Mpx, grandezza del sensore 1/4.1″ con pixel grandi 1.34 µm, f/1.7, 22mm. Dimensioni dello smartphone 142.4 x 69.6 x 7.9 mm.

449,00€ 729,00€ (-38%)

2°- Samsung A5

Samsung A5 ha una fotocamera principale da 16 Mpx, f/1.9, 27mm, autofocus, LED flash. Fotocamera anteriore da 16 MP, f/1.9. Dimensioni di 146.1 x 71.4 x 7.9 mm e peso 157 grammi.

288,00€ 429,90€ (-33%)

3°- Huawei P10 Lite

Huawei P10 Lite ha una fotocamera principale da 12 Mpx, f/2.2, phase detection autofocus, LED flash. Fotocamera anteriore da 8 MP, f/2.0. Dimensioni di 146.5 x 72 x 7.2 mm e peso 146 grammi.

4°- iPhone SE

iPhone SE ha una fotocamera principale da 12 Mpx, f/2.2, 29mm, phase detection autofocus, dual LED flash. Fotocamera anteriore da 1,2 MP, f/2.4. Dimensioni di 123.8 x 58.6 x 7.6 mm e peso 113 grammi.

311,00€ 311,00€


Migliore Fotocamera Smartphone fascia bassa sotto i 200 euro

1°- Wikio Wim Lite

La fotocamera del Wikio Wim Lite ha un sensore da 13 Mpx (Sony Imx 258), F/2.0, Stabilizzazione Digitale, autofocus PDAF, Dual LED flash. Fotocamera anteriore da 16 Mpx con flash anteriore anche detto selfie flash. Display da 5°, Dimensioni dello smartphone 144 x 71.7 x 8.75 mm e 149 grammi di peso, 32 GB di memoria interna e 3 GB di ram, processore SnapDragon 435, Android 7.1. Un ottimo smartphone a un prezzo molto contenuto.

159,00€ 199,99€ (-20%)

2°- Huawei P8 Lite

Huawei P8 Lite ha una fotocamera principale da 12 Mpx, autofocus, LED flash. Fotocamera anteriore da 8 MP, f/2.0. Dimensioni di 147.2 x 72.9 x 7.6 mm e peso 147 grammi.

156,00€ 156,00€

3°- Motorola Moto E4 Plus

Motorola Moto E4 Plus ha una fotocamera principale da 13 Mpx, f/2.0, autofocus, LED flash. Fotocamera anteriore da 5 MP, f/2.2. Dimensioni di 155 x 77.5 x 9.6 mm e peso 198 grammi.

136,79€ 199,99€ (-31%)

Lasciate un commento con la vostra opinione o segnalateci se ritenete che uno smartphone non sia presente in questa lista.

Attendi...