Recensione Ulefone Paris

Ulefone Paris è il primo smartphone a coniugare, una qualità degna di nota con un prezzo veramente bassissimo per la sua dotazione. Al momento in cui vi scrivo viene venduto a 125 euro nella versione base, oppure 134 euro nella versione con pacchetto regalo che contiene in più due accessori, ovvero una cover flip ben realizzata e un vetro temperato di protezione.

recensione ulefone paris

La prima cosa che salta all’occhio di questo smartphone è la qualità dei materiali utilizzati per la sua produzione, infatti troviamo l’alluminio con cui è prodotta tutta la scocca, una sorpresa per uno smartphone che costa così poco, materiale pregiato che sicuramente non troviamo nei concorrenti di questa fascia di prezzo. Oltre la scocca anche il resto dei componenti sono di qualità, sia interni che esterni, come molto buona è la qualità costruttiva, lo smartphone risulta equilibrato nei suoi pesi ben distribuiti e dona una piacevole sensazione di solidità al tatto e cosa che per finire non guasta mai, esteticamente è molto carino, ricalcando l’aspetto di iPhone 6 e Samsung Galaxy S6.

Anche l’hardware che troviamo all’interno è di un gradino superiore per la sua fascia di prezzo, per le caratteristiche vi lascio leggere in seguito la scheda tecnica.

recensione ulefone paris

E’ stata una sorpresa inoltre scoprire, durante l’unboxing, che sul display dell’Ulefone Paris è già applicata perfettamente una pellicola protettiva e un’altra la troviamo di riserva nello scatolo, tutto questo già nel pacchetto base, mentre come detto prima nel pacchetto regalo trovate in più anche il vetro temperato, sicuramente più resistente della pellicola e la cover flip con un foro al centro, come potete vedere nell’immagine sopra, che permette a cover chiusa di osservare un orologio per qualche secondo, una caratteristica molto carina e curiosa oltre a essere utile.

Attualmente ecco le migliori offerte per acquistarlo che trovate a questi link, tramite il rivenditore ormai famoso GearBest:

recensione ulefone paris

Passiamo ora alla recensione per offrirvi una panoramica completa di tutte le caratteristiche dello smartphone e per darvi un’idea precisa di quello che potrebbe essere il vostro prossimo ottimo acquisto.

Recensione Ulefone Paris

  1. Introduzione
  2. Caratteristiche Tecniche
  3. Contenuto della confezione e Unboxing
  4. Design, Ergonomia e Controlli
  5. Hardware, Display e Benchmark
  6. Fotocamera
  7. Software e Applicazioni
  8. Batteria e Autonomia
  9. Acquisto e Conclusioni

1 – Introduzione

recensione ulefone paris
L’Ulefone Paris  è stato ufficialmente messo sul mercato alla fine di Agosto 2015, monta un processore Octa-Core a 64 bit Mediatek MT6753 a 1.3 GHz di frequenza, affiancato da 2 GB di Ram e 16  GB di memoria interna, un display da ben 5 pollici con tecnologia IPS e risoluzione HD 1280×720 protetto da un vetro Corning Gorilla Glass 3 con curvatura 2.5D.
A bordo troviamo una fotocamera posteriore dotata di sensore Omnivision da 13 megapixel e apertura f/1.8, e fotocamera anteriore da 5 megapixel, una batteria da 2250  mAh, il tutto racchiuso in una scocca  in alluminio e uno sportellino posteriore per accedere alla batteria in policarbonato.
Il sistema operativo è Android Lollipop 5.1 personalizzato con U-Launcher. Supporto alle reti 4G LTE e connettività GPS, Bluetooth 4.0, WiFi 802.11 a/b/g/n, due slot per micro sim e uno per la microSD, vi lasciamo al resto delle caratteristiche nella nostra recensione.

2 – Caratteristiche Tecniche

recensione ulefone paris

Dimensioni144,5 x 71,7 x 8 mm
Peso128 grammi
SIMDual SIM (Micro-SIM)
Sistema OperativoAndroid 5.1 Lollipop con Launcher3
CPUCPU MediaTek MT6753 Cortex-A53 64-bit octa-core a 1,3 GHz
GPUARM Mali T-720
RAM2 GB LPDDR 3 1866 MHz
Memoria16 GB di memoria interna EMMC espandibli con Micro SD fino a 128 GB
Fotocamera Posteriore13MP f/1.8 LED Flash Omnivision OV13850 video a 1080p
Fotocamera Frontale5MP Omnivision OV5648
WirelessWi-Fi 802.11 a/b/g/n, Wi-Fi Direct
Bluetoothv4.0
GPSGPS, A-GPS, GLONASS
USBmicroUSB v2.0
SensoriAccelerometro, Giroscopio, Bussola, Sensore di prossimità
BatteriaRemovibile Sony da 2250 mAh
Display5 pollici IPS LTPS HD con vetro 2.5D
Risoluzione Display1280×720 pixel), 296 ppi (densità pixel)
Parte TelefonicaGSM , HSPA , LTE

3 – Contenuto della confezione e Unboxing

recensione ulefone paris

L’ Ulefone Paris ci ha piacevolmente stupidi durante il nostro unboxing con una dotazione veramente ricca. La versione ricevuta da noi tramite il sito GearBest con pacchetto regalo, che costa solo 10 euro in più alla versione base, ha veramente tutto.

Iniziamo dalla confezione esterna, molto elegante, in cartone scuro con su scritto Paris in color argento (può essere un’ottima idea regalo già così com’è confezionato).

All’interno troviamo oltre allo smartphone dotato già di suo di pellicola proteggi schermo perfettamente applicata (grandissima comodità):

  • Caricabatterie in versione europea da 1A
  • Cavo Flat (piatto) USB-MicroUSB di ottima qualità, lungo 100 cm
  • Cuffie auricolari in-ear con jack da 3.5 mm
  • Cover Flip molto originale per proteggere lo smartphone
  • Una seconda Pellicola proteggi schermo aggiuntivo
  • Un Vetro temperato aggiuntivo proteggi schermo
  • Panno per pulire schermo
  • Manualistica rapida varia

Per l’unboxing vi rimando al video che abbiamo realizzato:


4 – Design, Ergonomia e Controlli

recensione ulefone paris

L’ Ulefone Paris ha una dimensione di 144.5 x 71.7 x 8.0 mm, per un peso di soli 128 grammi, la sua scocca è ricavata da un unico frame interamente realizzato in alluminio con bordi dolcemente arrotondati per favorire l’ergonomia e la presa, con inserti in policarbonato per migliorare la ricezione delle antenne.

Il design è molto curato e gradevole, offrendo un piacere di utilizzo fin dal primo contatto dovuto in gran parte oltre ai materiali pregiati anche alla leggerezza e allo spessore ridotto, caratteristica mai trovata finora a questo livello su uno smartphone dal prezzo così basso.

Frontalmente troviamo il display da 5 pollici con risoluzione HD 1280×720 pixelcon vetro smussato 2.5D e protezione Gorilla Glass 3 e sotto il display troviamo i consueti tasti soft touch (Opzioni, Home, Indietro) la cui illuminazione è poco visibile in situazione di luce eccessiva e diretta (mi riferisco ai tasti laterali, per il tasto Home nessun problema).

Nella parte posteriore dello smartphone, troviamo la cover di chiusura del vano batteria in policarbonato, che offre un ottimo grip, mentre in posizione decentrata troviamo la fotocamera principale dotata di un sensore da 13 Megapixel affiancata dal flash LED.

Una volta rimossa la cover troviamo il vano batteria, i due slot per le micro-SIM e lo slot di espansione di memoria tramite Micro-SD fino a 128 GB.

recensione ulefone paris

Il lato sinistro di questo smartphone è privo di pulsanti, mentre sul lato destro troviamo il bilanciere del volume e il tasto di accensione ben posizionati, anch’essi realizzati in alluminio. La scelta di posizionare ormai i tasti su un solo lato sta diventando comune su molti degli ultimi smartphone di recente produzione, favorendo la pulizia estetica e minimale.

Nella parte superiore troviamo la porta micro-USB e il jack da 3.5 millimetri, mentre nella parte inferiore troviamo il microfono affiancato dallo speaker.

recensione ulefone paris

5 – Hardware, Display e Benchmark

L’Ulefone Paris come precedentemente detto, ha un’ottima dotazione hardware, soprattutto paragonata al prezzo a cui viene venduto, il che permette di farvi godere di una buona fluidità in tutti campi, giochi compresi senza perdite di frame o scatti. Il processore montato è uno MediaTek MT6753 Cortex-A53 64-bit octa-core a 1,3 GHz e una Gpu ARM Mali T-720 affiancata da 2 GB di RAM LPDDR3 e 16 GB di memoria interna di cui disponibili per l’utente 10,6 GB di memoria interna effettivi, che se necessario potete espandere tramite Micro SD, con supporto di schede di memoria fino a 128 GB.

Per quanto riguarda la connettività troviamo i moduliu WiFi 802.11 a/b/g/nBluetooth 4.0, la loro ricezione è ottima, proprio per questo motivo lungo la scocca in alluminio, trovate degli inserti in policarbonato per favorire il segnale dati, manca invece l’NFC.

Riguardo la parte telefonica, troviamo due alloggiamenti per sim di tipo micro SIM, per cui le reti supportate sono GSM, HSPA e LTE, non abbiamo rilevato nessun problema durante le chiamate e l’audio inviato a chi riceve è forte e chiaro.

Per la geolocalizzazione troviamo il modulo GPS con GLONASS, con un aggancio della posizione molto rapido e preciso con i quali non abbiamo rilevato alcun problema.

recensione ulefone paris

Veniamo adesso al display da 5 pollici con risoluzione HD (1280×720) protetto da un vetro Corning Gorilla Glass 3 con curvatura 2.5D e una densità pari a 296 ppi e 85% di contrasto NTSC in formato 16:9. E’ realizzato con tecnologia IPS con colori visualizzati abbastanza naturali, per i quali è presente inoltre la Tecnologia Miracast che può gestire la taratura del contrasto e del colore.

Disponibile con l’ultimo aggiornamento, l’opzione per l’utilizzo con una sola mano, difficile da capire se esista una gesture per avviare velocemente questa opzione, mentre comodissima è la gesture per fare screenshot, scorrendo tre dita contemporaneamente dall’alto verso il basso o viceversa. Notevole inoltre è la luminosità del display sotto la luce diretta del sole e buono l’angolo di visuale 178°. Un po lento è il sensore di luminosità, per cui consigliamo la modalità manuale.

recensione ulefone paris

Per i patiti delle prestazioni, ecco alcuni benchmark, effettuati con i seguenti software GeekBench 3, AnTuTu e GFX 4.0 Manhattan in modo tale da poter fare un raffronto con altri smartphone:

recensione ulefone paris

recensione ulefone paris

Come potete vedere dalle prestazioni restituite dai nostri benchmark, i punteggi dell’Ulefone Paris sono molto buoni questo a riprova di ciò che vi abbiamo detto prima, ovvero ottima fluidità di utilizzo e nessuna incertezza nei giochi con cali di frame, veramente un rapporto prezzo/qualità ottimo.

6 – Fotocamera

recensione ulefone paris

La fotocamera principale monta un sensore Omnivision da 13 mega-pixel con apertura F/1.8 e singolo Flash Led. All’atto pratico la velocità di messa a fuoco e scatto è buona, un po’ meno nelle foto con flash. La cosa che ci ha un po’ spiazzati durante i nostri test è che nell’effettuare foto, sul display la foto non risultava molto nitida o ben messa a fuoco, forse per colpa di una gestione software ottimizzata per risparmiare risorse da utilizzare e destinare al sensore fotografico, che poi con molto stupore ha restituito foto migliori di quanto sembrasse in tempo reale sul display. La qualità finale delle foto scattate è buona come potete vedere dalla nostra galleria fotografica che trovate nel link qui di seguito, quindi non lasciatevi spaventare dall’anteprima che vedete sul display, come buona è la qualità del video girato, insomma un altro punto a favore per questo ottimo gioiellino.

Test Fotocamera Ulefone Paris

Il software della fotocamera è quello base che troviamo generalmente sui dispositivi MediaTek, un po’ essenziale, con le opzioni più generiche, ma sufficienti a svolgere nel modo giusto il suo lavoro. Per quanto riguarda invece la Galleria Multimediale, dove andare a rivedere le proprio foto e video girati, troviamo un’interfaccia grafica funzionale e piacevole soprattutto per le animazioni piacevoli da osservare se sono presenti video

La qualità dei video girati dalla fotocamera posteriore come potete vedere dal video è ottima per la fascia di prezzo a cui appartiene questo smartphone, di certo non si può pretendere una qualità da top di gamma. In questo video potete giudicare da voi:

7 – Batteria e Autonomia

La batteria in dotazione è da 2250 mAh, è removibile e dona l’autonomia necessaria per arrivare a fine giornata al limite, molto dell’autonomia di questo smartphone dipende dalle impostazioni del display. Con un utilizzo medio-intensivo come di nostra consuetudine, effettuando foto e video, utilizzando applicazioni social come Facebook, Whatsapp, Telegram, Posta elettronica, giocando a Real Racing 3 e Clash of Clan e facendo un 40 di minuti di chiamate, lasciando Wi-fi Attivo abbiamo raggiunto un’autonomia che ci ha portato a fine giornata con il 15% di carica residua. La ricarica di questo smartphone non è velocissima, in quanto manca il supporto a Quick Charge 2.0 (ricarica veloce), questa caratteristica avrebbe completato un quadro perfetto, veramente un peccato, un pò lenta è il tempo di ricarica completa, occorrono circa 3 ore.

8 – Software e Applicazioni

Il sistema operativo che gira su Ulefone Paris è Android nella versione 5.1 Lollipop con installato Launcher3, un’interfaccia utente personalizzata da Ulefone che all’occorrenza può essere disinstallata e sostituita con altre. La parte software è forse quella parte che ha subito meno personalizzazioni e miglioramenti, anche se funziona tutto perfettamente, però è un po’ scarna di opzioni e abbellimenti grafici, in quanto non ha una vera e propria interfaccia proprietaria come su altri smartphone, ma una versione base di Android, cosa che comunque si rivela positiva in quanto non troviamo software spazzatura preinstallati che non è possibile disinstallare.

Una cosa utile che abbiamo trovato è la presenza di alcune gestures, in particolare quella dello Screenshot, che per chi lavora con lo smartphone o ne ha la necessita semplifica l’utilizzo quotidiano. La parte multimediale tipo la galleria è abbastanza funzionale e gradevole, mentre il Player musicale non ha personalizzazioni particolari, ma questi sono problemi di poco conto in quanto sul Play Store è possibile trovare tantissimi software in sostituzione, migliorabile è la gestione dei volumi di tutte le fonti audio. Durante la visione dei video, il volume generale è di buon livello con un’audio pulito anche se non molto performante sui bassi.

recensione ulefone paris

recensione ulefone paris

La gestione del comparto dual SIM è semplice da gestire con la possibilità di impostare da quale scheda inviare chiamate, sms e usare come traffico dati.

9 – Acquisto e Conclusioni

Alla fine di tutte queste considerazioni l’Ulefone Paris, è promosso a pieni voti, non credo proprio ci siamo smartphone migliori, cinesi e non a questa fascia di prezzo. Il suo rapporto qualità/prezzo è ottimo, come ottimi sono l’hardware utilizzato, i materiali, la progettazione e assemblaggio finale. Unica cosa su cui possiamo lamentarci un po’ è la parte software, ma tramite playstore e con l’imminente uscita di Android 6.0 anche questo sarà un problema risolvibile.

Non possiamo fare che consigliarvi questo smartphone e se volete lasciateci il vostro commento dopo l’acquisto. L’Ulefone Paris può essere un’ottima idea come regalo di Natale.

recensione ulefone paris

Se siete intenzionati all’acquisto, vi consigliamo un sito famoso e affidabile ovvero GearBest che ha disponibile l’Ulefone Paris in entrambe le versioni:

Se invece volete dare un’occhiata ad altri smartphone vi consiglio questi due articoli: