Come comprare Bitcoin in modo sicuro senza fregature Luglio 2018

Il Bitcoin, oltre a essere la prima Criptovaluta della storia è anche quella di maggior rilievo, con un valore ben 6 volte superiore alla seconda criptovaluta, tra le centinaia di monete virtuali attualmente esistenti e commercializzate.

Proprio per questo motivo, l’interesse suscitato è stato enorme, con la conseguente corsa all’acquisto, giustificata dalla rapida crescita di valore in un arco di tempo ridotto, che non sembra arrestarsi.

Purtroppo però in pochi sanno come acquistare Bitcoin e soprattutto dove e in modo sicuro, stando alla larga da possibili pericoli.

In questo articolo vi mostreremo come comprare Bitcoin in modo sicuro, con la possibilità di valutare l’acquisto anche di altre 4 diverse criptovalute, caratterizzate da un rapido aumento di valore e pari potenziale se non superiore.

Se siete nuovi in materia e avete bisogno di qualche nozione basilare, dopo aver illustrato come acquistare Bitcoin, vedremo cos’è una criptovaluta, dove viene depositata (wallet) e come è possibile ottenerla senza acquistarla.

Cosa sono i Bitcoin

Partiamo da qualche informazione preliminare, da conoscere obbligatoriamente per chi si addentra in questo campo per la prima volta. Il bitcoin non è altro che una criptovaluta, anche chiamata criptomoneta o moneta digitale, utilizzata per effettuare pagamenti così come una qualsiasi valuta tradizionale, come l’EURO, ma per poter essere sicura, vista la sua natura unicamente digitale, è crittografata.

Per crittografia si intendono tutte quelle tecniche che permettono di “codificare” dati digitali, rendendoli incomprensibili a tutti fuorché a chi l’ha crittografata e a chi viene indicata la chiave per decodificarli.

Come comprare Bitcoin

[aggiornato a Luglio 2018]

Per comprare Bitcoin esistono vari metodi e sono tramite:

  • ATM (simili ai classici bancomat dove introducendo euro in contanti, il dispositivo effettuerà un cambio valuta, depositando i Bitcoin nel tuo portafoglio digitale (Wallet), quindi per utilizzarli dovrete prima possedere un Portafoglio digitale. Le commissioni purtroppo sono molto alte, intorno all’8%)
  • Siti di Trading (metodo più rischioso, ovvero piattaforme dove è possibile scommettere e guadagnare sull’andamento sia al rialzo che al ribasso di una criptovaluta, senza possederla realmente)
  • Exchange (metodo consigliato, dove entrerai in possesso realmente dei Bitcoin o altre criptovalute, avrai già a disposizione un Portafoglio digitale/conto sulla piattaforma, senza bisogno di un vero Wallet. Potrai gestire il tutto da una comoda applicazione per smartphone, tablet, PC o direttamente tramite sito, trovi tutte le info qui sotto a seguire)

Come comprare Bitcoin tramite Exchange, guida passo passo

[aggiornato a Luglio 2018]

Come appena anticipato, il metodo più sicuro e consigliato per acquistare Bitcoin attualmente prevede l’utilizzo degli Exchange, ovvero siti che permettono di scambiare valuta digitale con altri beni, come ad esempio la classica moneta fiat, che non è altro che la moneta legale, come euro e dollaro o altre valute digitali, quindi per farla in parole povere, versando euro avrete Bitcoin sul portafoglio digitale dato direttamente dalla piattaforma di exchange.

Il servizio di Exchange più famoso e sicuro al mondo è Coinbase, una società americana di scambio di beni digitali, che consente di acquistare e vendere attualmente 4 diverse criptovalute che sono:

  • Bitcoin (BTC)
  • Bitcoin Cash (BCH)
  • Ethereum (ETH)
  • Litecoin (LTC)

Per iscriversi a Coinbase ed effettuare l’acquisto di Bitcoin o di altre criptovalute sopra elencate, cliccate sul seguente link:

Link | Iscrizione a Coinbase

grazie al quale riceveremo 10 dollari in omaggio, su un versamento di 100 dollari (circa 80 euro).

Registrazione a Coinbase

Inserite i vostri dati, Nome, Cognome Email e Password, spuntate la casella “Non sono un robot” e la casella dove dichiarate di avere più di 18 anni e cliccate su “Registrati”.

Riceverete un messaggio di posta elettronica che servirà per verificare il vostro indirizzo email, quindi andate a controllare la vostra mail e nel messaggio inviato da Coinbase, cliccate su “Verifica indirizzo email”.

verifica indirizzo email coinbase

Verrete reindirizzati nuovamente sul sito di CoinBase, dove dovrete reinserire il vostro nome utente e password e cliccare su “Accedi”. Ora vi verrà chiesto di inserire il vostro numero di telefono, questo renderà tutto più sicuro in quanto ogni qual volta verranno effettuate transazioni di grossa entità, vi verrà richiesto un codice che verrà inviato sul vostro cellulare.

inserire numero di telefono coinbase

Una volta inserito il numero e cliccato su Avanti, riceverete un Sms con su scritto un codice numerico che dovrete inserire nella prossima schermata che apparire e successivamente cliccare su “Verifica numero di Telefono”

verifica numero di cellulare coinbase

Ora potrete finalmente accedere al sito di Coinbase e riceverete un sms di benvenuto che vi invita a scaricare l’app, per controllare l’andamento delle criptovalute ed eseguire altre operazioni, comodamente da smartphone e tablet.

interfaccia verifica identita coinbase

Come ultimi passaggi non vi resta che Verificare la tua identità, cliccando sulla voce “Verifica la tua identità”, si aprirà così una finestra in cui potrete scegliere tramite quale documento tra Passaporto, Patente di Guida e Carta di identità (Documento con foto), verificare la vostra identità.

verifica documento coinbase

Cliccando sopra sul documento da voi scelto, potrete utilizzare la webcam del vostro computer o semplicemente la fotocamera del cellulare, procedura veramente facile da portare a termine.

verifica documento coinbase-tramite webcam fotocamera

Una volta verificata l’identità non vi resta che ritornare nella schermata principale di Coinbase e Aggiungere un metodo di pagamento.

Completata la procedura di registrazione se verserete 100 dollari (circa 80 euro) utilizzando il link da me indicato, avrete 10 dollari in regalo (circa 8  euro) .

Una volta, conclusa la procedura di registrazione, l’interfaccia principale del sito appare così come la potete vedere qui sotto, semplicissima da usare, dove trovate:

  1. Una prima riga con i seguenti menù:
    • Dashboard – Dove controllare l’andamento della 4 Criptovalute presenti, il tuo portafoglio con quello che possiedi e le tue attività recenti con acquisti e vendite delle criptovalute.
    • Acquista/Vendi – Dove potrai acquistare e vendere le criptovalute a cui sei interessato, direttamente dalla tua carta di credito oppure versando soldi tramite bonifico (operazione che si può eseguire nella sezione successiva “Conti”).
    • Conti – In questa sezione, puoi vedere i movimenti eseguiti, inviare e ricevere pagamenti per ogni criptovaluta, mentre per il portafoglio Euro puoi fare un deposito tramite bonifico bancario (per poi poter acquistare criptovalute) oppure prelevare i soldi dal tuo conto Coinbase sul tuo Conto Bancario (operazione che può richiedere dai 3 ai 7 giorni).
    • Strumenti – Dove creare Indirizzi per inviare denaro in modo sicuro, Eseguire Transazioni in modo pianificato, avere un Report e una Cronologia dei tuoi movimenti.
    • Impostazioni –  Dove configurare tutto del proprio account, dai dati personali alla sicurezza.
  2. In questa riga cliccando sulla sinistra sulla criptovaluta da te scelta, puoi controllare il suo andamento, mentre sulla destra puoi impostare l’ampiezza del grafico a livello temporale che vuoi vedere (1 ora, 1 giorno, 1 settimana, 1 mese, 1 anno, tutto il periodo)
  3. Vedere il tuo portafoglio per ogni moneta, vedendo quanto ne possiedi e a quanti euro equivalgono

interfaccia di coinbase

Una volta creato il vostro account Coinbase e capito come funziona non ci resta che comprare bitcoin.

Si possono acquistare bitcoin, o utilizzando direttamente la propria carta di credito o debito che abbiamo memorizzato e che troviamo nella voce “Acquista/Vendi”. Questo è il metodo più rapido e semplice, in questo caso verrà applicata una piccola commissione. Se invece non vogliamo pagare commissioni, possiamo depositare la cifra che intendiamo investire tramite bonifico bancario, andando nella voce “Conti”, scendendo in basso sulla voce “Portafoglio Eur” e cliccando su “Deposito”, in questo caso i tempi di accredito saranno di 3 giorni al massimo.

Coinbase oltre ad essere un sito molto intuitivo e facile da utilizzare, permette di controllare l’andamento, acquistare e vendere le vostre criptovalute anche dalla sua applicazione, disponibile sia per iPhone e iPad oltre che per tutti i dispositivi Android e che  potete scaricare qui:

LINK APP Android | Bitcoin Wallet – Coinbase

LINK APP iOS | Coinbase – Bitcoin Wallet

L’applicazione è fatta veramente bene e risulta comodissima, inoltre ogni movimento di accesso, vendita o acquisto criptovalute, a tutela della vostra sicurezza, viene segnalato con mail e sms a seconda dell’operazione che si sta compiendo, oltre a utilizzare il Google Authenticator, con il quale vengono generati codici di verifica in due passaggi sul tuo telefono.

Se volete vedere l’andamento delle migliori 100 Criptovalute, potete consultare questo sito:

LINK | Consultare Andamento Valore migliori 100 Criptovalute

Cosa fare con i Bitcoin acquistati

Per chi investe per la prima volta in Criptovalute è importante valutare quanto investire. Questo tipo di mercato ha enormi sbalzi in crescita e in perdita, quindi vi suggerisco di investire solo una cifra in denaro che siete disposti a perdere senza che vi causi problemi. Seconda cosa ancora più importante è il sangue freddo, essenziale per non farsi prendere dall’ansia o dal panico e vendere subito al primo calo, in quanto le criptovalute subiscono rialzi e ribassi incredibili ogni qual volta viene diffusa una notizia per loro positiva o negativa. Una cifra tra 100 e 500 euro per iniziare va più che bene, soprattutto nel caso di acquisto di Bitcoin tramite siti di Exchange, mentre sconsiglio proprio i siti trading dove rischiate di perdere tutto se scommettete sull’andamento sbagliato tutto il vostro capitale.

Una volta acquistati i Bitcoin, potete tranquillamente conservarli, osservando l’andamento in qualsiasi momento della criptomoneta. Oppure in qualsiasi momento potete, convertirli in euro qual’ora il Bitcoin abbia una valore maggiore rispetto a quando l’avete acquistato e quindi guadagnarci. Potete trasferirli su un altro wallet o addirittura spenderli in questo caso la notizia positiva e che i negozi fisici e online che accettano come forma di pagamento Bitcoin, sono sempre di più.

Portafoglio digitale o Wallet (il conto dove conservare le criptovalute)

Se per tutte le monete come Euro, Dollaro, etc. esistono i conti correnti bancari, che permettono di conservare i propri soldi e all’occorrenza spenderli tramite bonifici e carte di credito, per le Criptovalute come il Bitcoin esistono i portafogli digitali chiamati Wallet, che al contrario dei conti correnti bancari non fanno capo a nessuna Banca, ma semplicemente a un sistema informatico unico chiamato BlockChain, sistema informatico inviolabile e sicurissimo, dove sono memorizzati anonimamente tutte le transazioni, fin dall’inizio della creazione del Bitcoin.

Un Wallet (portafoglio digitale) funziona nel seguente modo, praticamente è costituito da una chiave pubblica (indirizzo del portafoglio/wallet), da indicare ad esempio, a chi vuole inviarci un pagamento, proprio come un Iban e una chiave privata da tenere segreta e non rivelare mai a nessuno, con la quale è possibile effettuare gli spostamenti di soldi dal nostro conto. Se la chiave privata viene persa, non potrai più accedere al portafoglio per effettuare transazioni o ritirare le proprie monete, quindi perderai tutto quello che hai all’interno.

Sugli Exchange, viene utilizzato una sorta di wallet interno, dove non avrete ne una chiave pubblica ne una privata, ma potrete comprare criptovalute e rivenderle, giocando sui sali e scendi del valore della criptomoneta.

I veri Wallet sono identificati da un indirizzo unico specifico (chiave pubblica) composto da 26 a 35 cifre simile a un Iban, che può iniziare per la cifra 1 o per 3. Nel momento in cui richiediamo un pagamento, non dobbiamo far altro che fornire questo indirizzo (chiave pubblica) a chi deve effettuare la transazione sul nostro conto. Quando invece siamo noi a effettuare un pagamento, dovremo inseriremo l’indirizzo del wallet della persona che dobbiamo pagare e specificare l’ammontare della cifra. Come dicevo prima esistono i wallet che iniziano con la cifra 1 e sono quei portafogli digitali con una sola chiave privata.  Per motivi di sicurezza sono nati i wallet multisignature, dove sono presenti da 3 a 15 chiavi private e in cui sono necessarie un numero minimo di chiavi private per  per autorizzare un’operazione, ad esempio 2 chiavi private su 3. Trovate ulteriori informazioni sui wallet in questo articolo: migliori criptovalute su cui investire.

Metodi alternativi per avere Bitcoin

SPORTELLI ATM

Oltre ai siti di exchange, in Italia sono presenti anche sportelli ATM dove poter acquistare Bitcoin, visualizzabili tramite questo link:

Link | Mappa Sportelli ATM dove prelevare Bitcoin

Purtroppo sono ancora pochi, ma comunque in rapida espansione e tutti da Napoli in su. Per poter utilizzare un ATM avrete bisogno di un Portafoglio digitale, un documento di riconoscimento, servirà il riconoscimento facciale o della mano e logicamente i contanti da versare per effettuare il cambio valuta in moneta digitale, in quanto non accettano bancomat o carte di credito.

MINING

Un ulteriore modo invece per ottenere Bitcoin senza comprarli è quello di minarli, termine ripreso proprio dai cercatori d’oro, ma mi dispiace darvi una brutta notizia, questo metodo ormai è diventato impraticabile e poco conveniente, ora vi spiegheremo perchè.

Nell’operazione di mining praticamente i “minatori” effettuano, tramite computer molto potenti, dal costo che può variare dai 1500 ai 8000 dollari e che consumano molta corrente elettrica, la risoluzione di difficilissimi problemi matematici, la cui risoluzione porta a una ricompensa in bitcoin. Questi sono gli unici due modi attualmente per avere Bitcoin.

Se state pensando di diventare miner ovvero minatori, sappiate che è un po’ tardi per i seguenti motivi:

  • Perchè con il passare del tempo questi calcoli sono diventati sempre difficili e le cripto-monete rimaste che si possono trovare sono sempre meno, proprio perché hanno un numero finito e non infinito.
  • Perché i computer casalinghi sono poco potenti, efficienti e non sono fatti per lavorare 24 ore su 24, rispetto a dei computer appositamente costruiti chiamati ASICs, che possono costare nei modelli più potenti anche 7000 euro, ecco due esempi di ASICs che potete acquistare su Amazon Antiminer S9 oppure Antiminer D3 oppure Antiminer USB però con ridotta potenza.
  • Se decidete di acquistare un computer o dispositivo per fare Mining come questi tre appena citati, dovete sapere che devono stare accesi 24 ore su 24 per avere risultati, con consumi che vanno dai 1200 a 800 watt per i primi due modelli e fino a 14 watt per il primo modello.

MINING POOL

È una soluzione simile al Mining in cui cambia solo il numero di computer e persone che vi partecipano. Infatti tramite un sistema di tecnologia di calcolo distribuito fra più elaboratori, permette a più utenti sparsi in giro per il mondo, invece che al singolo utente, di unire la potenza di calcolo di tutti i loro computer.

In questo caso ogni volta che si riesce a minare un blocco con successo, il valore di tale blocco viene suddiviso fra tutti gli utenti che hanno partecipato a questa mining pool.

Tra i tanti sistemi di Mining pool, ecco quali sono i migliori:

Altri exchange per comprare Bitcoin o fare trading

Oltre al già citato Coinbase, che rimane l’exchange consigliato fra tutti quelli attualmente presenti, esistono anche altri exchange per comprare Bitcoin, come:

Un’alternativa ai siti di exchange inoltre è data dai siti di trading per Bitcoin, con i quali è possibile scommettere sull’andamento al ribasso o al rialzo di una criptovaluta, senza possederli realmente. Facendo Trading sui Bitcoin è possibile guadagnare non solo sul rialzo di questa criptovaluta ma anche sul suo ribasso, con la possibilità di utilizzare leve finanziarie per incrementare ulteriormente il rischio e di conseguenza i guadagni. Questo tipo non sono consigliati a chi si sta addentrando per la prima volta in questo campo, in quanto i rischi sono elevati e si può arrivare a perdere tutto in pochissimo tempo

A far da padrone in questo ambito sono 2 siti:

Ulteriori informazioni sui Bitcoin

Come potete vedere le nozioni in materia Bitcoin sono tantissime e si evolvono nel tempo. Proprio per questo per chi volesse approfondire ulteriormente le proprie conoscenze su questa criptomoneta consigli di dare un’occhiata a questo sito:

LINK | Bitcoin.org

In cui troverete varie sezioni, che vi spiegheranno come iniziare con i bitcoin, come funzionano le transazioni, quanto è anonima questa moneta,e costi fiscali e normativa e tanto altro.

Please wait...