Come orientare antenna TV

Hai appena traslocato in una nuova casa e al momento di accendere la TV, ti rendi conto che i canali si vedono male o peggio non si vedono proprio! Hai provato più volte a risintonizzare la TV ma non sei riuscito a vedere bene i canali che cercavi? Forse devi orientare l’antenna TV in maniera da prendere meglio i canali. Puoi fare questa operazione senza dover chiamare per forza un antennista, ti basterà utilizzare un PC con un browser Web e uno smartphone! Scopri in questa guida come orientare antenna TV in maniera del tutto autonoma senza dover chiedere l’intervento di un tecnico.

ATTENZIONE: accedere alla propria antenna TV sul tetto potrebbe essere pericoloso, assicurati che sia raggiungibile ed orientabile facilmente, così da poter operare in sicurezza.

Come orientare antenna TV

Per guidarti in modo semplice in questa operazione abbiamo suddiviso l’articolo nelle seguenti sezioni:

Indice

Tipologia di antenne, frequenze e bande

Le frequenze televisive sono trasmesse in 3 diverse bande, banda III (VHF tra i 175 e 225 MHz), banda IV e V (UHF tra i 471,25 e i 790 MHz). Ci sono diverse tipologie di antenne, alcune che possono ricevere tutte le bande e alcune dedicate alla singola banda. I fattori principali che caratterizzano un antenna sono il guadagno, ovvero la “potenza” dell’antenna e la direttività, ovvero la capacità di selezionare la direzione di provenienza del canale.

Prima di vedere come orientare antenna TV identifica il tipo d’antenna in tuo possesso. Possono esserci tre tipi di antenna per il segnale televisivo:

  • Antenna Yagi: è la classe di antenne più raccomandata per chi vuole realizzare un moderno impianto TV, sia per la buona ricezione del segnale (VHF o UHF), sia per il trattamento dei segnali disturbati e maggiore direttività. Nei modelli più recenti, ovvero Antenne Yagi Combinate, possono ricevere contemporaneamente segnali in VHF e UHF.

antenna yagi

  • Antenna a pannello: questo tipo di antenna è indicato in luoghi dove il segnale arriva da direzioni diverse, ha un minor guadagno in termini di potenza di ricezione e una direttività molto inferiore. Viene utilizzata principalmente per i canali UHF.

antenna a pannello

  • Antenna logaritmica: è la più diffusa oltre che economica, costituita da una serie di dipoli di differenti lunghezze dove quelli più lunghi sono utilizzati per ricevere le frequenze più basse, mentre quelli più corti per le frequenze più alte. Questo tipo di antenna è in grado di ricevere contemporaneamente le frequenze distribuite su tutte e tre le bande III, IV e V del VHF e UHF, con un guadagno estremamente lineare e costante su tutte le frequenze e scarsa direttività.

antenna logaritmica

Capire il tipo d’antenna è utile, perché le grandi antenne utilizzate dalle emittenti per inviarti il segnale possono emettere segnale a diverse frequenze e questa informazione è fornita dal servizio OTGTV, come potrai scoprire nella prossima parte della guida.


Come trovare i ripetitori/antenne che trasmettono il segnale TV

Ora che sai che tipo di antenna hai sul tetto di casa è il momento di trovare i ripetitori/antenne che trasmettono il segnale TV nella tua zona. Essendo molto distanti (anche svariati chilometri) non potrai mai vederle ad occhio nudo (salvo rari casi), quindi per poterle trovare ed orientare correttamente l’antenna TV puoi affidarti al servizio OTGTV, disponibile dal seguente link.

LINK | OTGTV

Come orientare antenna TV

Seleziona la tua regione e la tua provincia, fino ad arrivare alla tua città.

Come orientare antenna TV scegliere regione

Una volta trovata la tua città vedrai tutte le antenne disponibili in zona, con tutti i canali compresi nella frequenza trasmessa.

lista dei canali e ripetitori in base alla posizione

Identifica i canali TV che non prendono, segnandoti i dati presenti alle voci:

  • Ch
  • Freq
  • Pol
  • Long
  • Lat

Quelli in grassetto sono le coordinate dell’antenna (longitudine e latitudine) che trasmette quel pacchetto di canali, fondamentali per trovare l’antenna trasmittente su Maps.


Trovare ripetitore segnale TV tramite coordinate geografiche

Una volta ottenute le coordinate dell’antenna trasmittente apri Google Maps per inserire le coordinate trovate; puoi usare il seguente link per accedere al servizio.

LINK | Google Maps

Inserisci nella barra di ricerca in alto le coordinate dell’antenna, assicurandoti di sostituire le virgole con i punti e di iniziare inserendo prima la latitudine seguita da uno spazio e poi la longitudine.

Google maps latitudine e longitudine

Ti verrà mostrata la posizione dell’antenna trasmittente, di solito in un punto alto (una montagna o una collina). Ora puoi ricavare la posizione rispetto alla casa tua cliccando sul segnalibro rosso che apparirà sulla mappa con il tasto destro del mouse e utilizzando la voce Misura distanza.

misurare distanza google maps

Clicca ora sulla tua abitazione (potresti dover togliere un po’ di zoom con la rotella del mouse) per capire la distanza e l’orientamento.

Tutte le mappe su Maps sono mostrate già orientate verso Nord, quindi trovare l’antenna è abbastanza semplice: se è presente nella parte inferiore rispetto alla tua posizione è a Sud, mentre se è posizionata nella parte superiore della mappa rispetto alla tua posizione è a Nord. Puoi ovviamente ripetere questa misurazione anche per Est, Ovest e i punti cardinali intermedi (Nord-Est, Sud-Ovest etc.).


Come orientare antenna TV verso il ripetitore

Ora che sai dove trovare l’antenna portati sul tetto con il tuo smartphone dotato di bussola e orienta l’antenna seguendo le indicazioni di essa.

Se vuoi ottenere ancora più precisione nell’orientamento puoi utilizzare l’app gratuita Bussola disponibile al seguente link.

DOWNLOAD | Bussola

Ora ti basta far scorrere la barra laterale destra ed inserire la destinazione cliccando con il tasto in alto a destra ed inserendo le coordinate dell’antenna.

Come orientare antenna TV con applicazione bussola


Come Sintonizzazare i canali TV

Una volta orientata correttamente l’antenna è il momento di sintonizzare la TV affinché veda anche i canali che prima non si vedevano o i canali che si vedevano male. Puoi utilizzare sia la sintonizzazione automatica sia quella manuale, in quest’ultimo caso dovrai inserire le informazioni che avevi ricavato dal sito OTGTV che finora non hai utilizzato, ossia:

  • Ch
  • Freq
  • Pol

Una volta trovato il menu della televisione che ti permette di impostare manualmente i canali (cerca sul manuale d’istruzioni come fare la sintonizzazione manuale o la memorizzazione manuale) inserisci il numero di canale, la frequenza e la polarizzazione per sintonizzare i canali associati a questi dati.

Come sintonizzare canali del digitale terrestre


Quale antenna TV acquistare

Se nemmeno orientando l’antenna sei riuscito a vedere correttamente i canali TV, forse è arrivato il momento di sostituire l’antenna con una più performante. Prima di acquistare una nuova antenna assicurati che abbia il filtro LTE, visto che la banda 800 MHz ora è utilizzata dagli smartphone per il segnale LTE e se captato dall’antenna TV può causare interferenze.

Qui di seguito puoi trovare le migliori antenne TV che puoi acquistare:

Una buona antenna mista (doppia polarizzazione) per captare qualsiasi segnale TV, anche in caso di ostacoli in linea d’aria con l’antenna trasmittente. Facile da montare grazie agli agganci a clip, non serve nemmeno un cacciavite.

Un’altra ottima antenna TV con 45 elementi orientabili, facile da montare e da collegare all’impianto. Dispone di un efficace filtro LTE per evitare le interferenze con il segnale destinato agli smartphone.

Questa della Maclean è una delle migliori antenne TV che puoi acquistare! Dispone di filtro LTE per evitare le interferenze, sufficienti elementi per captare tutti i segnali TV ed è pronto per il DVB-T2, il nuovo standard del digitale terrestre in arrivo nel 2022.

Attendi...