Telegram ha ora le chiamate vocali: criptate, cristalline e “intelligenti”

Grandissima novità molto attesa per quanto riguarda Telegram, con la sua ultima versione 3.18 (se ancora non avete aggiornato l’applicazione fatelo subito), arrivata oggi 30 marzo 2017 in Italia e nell’Europa Occidentale (e che presto sarà diffusa al resto del mondo), dopo settimane di test sia su sistemi iOS che Android.

Finalmente sono disponibili le Chiamate Vocali su Telegram, lavoro che ha richiesto al suo team un grande sforzo per ottenere come risultato finale una chiamata con un’ottima qualità, velocità e sicurezza.

I fattori su cui Telegram ha puntato per le chiamate vocali sono:

  • Sicurezza in quanto le chiamate effettuate e ricevute sono crittografate in maniera “end to end”, con un meccanismo di scambio chiavi di criptazione migliorato, che permette solo a chi chiama e chi riceve di poter decriptare la chiamata (neanche Telegram stesso). Il Sistema di sicurezza migliorato confermato semplicemente ad occhio sul display dei nostri smartphone da quattro emoji presenti sui telefoni di chi chiama e chi riceve, senza utilizzo di codici o altri metodi complessi. In maniera più tecnica questo vuol dire che Telegram generara un codice costituito da quattro emoji da confrontare con quello generato sul dispositivo del destinatario, se questo codice coincide, significa che la crittografia end-to-end è attiva e la chiamata quindi non può essere intercettata. Ecco alcuni screenshot fatti nella nostra prova:

  • Audio cristallino in quanto sono utilizzati i migliori codec audio e la connessione sarà peer-to-peer. Quando non sarà possibile usare una connessione peer-to-peer, Telegram utilizzerà i server più vicini a noi e alla persona che stiamo chiamando per metterci in contatto.
  • Intelligenza artificiale per migliorare costantemente la chiamata, tenendo conto di informazioni tecniche come la velocità della rete, tempi di ping, percentuale di pacchetti persi, etc. e ottimizzando la qualità in base a questi parametri per le chiamate future.

Abbiamo fatto un confronto con i tre servizi più usati per effettuare chiamate vocali, dalle prove che abbiamo effettuato noi di GiardiniBlog, a nostro parere, la qualità audio delle chiamate è sicuramente superiore a WhatsApp e di poco superiore a Messenger di Facebook e perfettamente paragonabile per qualità a Skype, che finora era il servizio con la migliore qualità, ma rispetto al quale, viste le caratteristiche pare sia più sicuro.

Controllo completo delle chiamate e blocchi

Tra le possibilità di configurazione troviamo la possibilità di modificare alcune opzioni per non essere disturbato. Infatti su Telegram è possibile controllare chi può e chi non può chiamarci o bloccare tutte le chiamate.

Inoltre le chiamate effettuate tramite Telegram sono ottimizzate per consumare la quantità minore possibile di dati adattandosi in base al tipo di connessione internet utilizzata.

Un’altra innovazione inserita nella nuova versione di Telegram è la possibilità, quando inviamo video, di scegliere tra 5 diversi gradi di compressione video e visualizzare l’anteprima del risultato prima di inviare un video, cosa che non abbiamo visto sia possibile fare con altri servizi di messaggistica.

Non vi resta che aggiornare la vostra app Telegram sul vostro smartphone o tablet e provarla. Se volete, lasciate un commento facendoci sapere cosa ne pensate.

Attendi...